Serginho su Duarte: “Maldini decisivo, Giampaolo può aiutarlo”

Serginho è convinto che Duarte possa fare bene al Milan. Il difensore del Flamengo è stato seguito per mesi dal capo-scout Moncada e Maldini ha dato l’ok finale.

serginho alessandro lucci
Alessandro Lucci e Serginho (foto Instagram)

Il Milan aveva bisogno di un difensore centrale e lo ha preso. Si tratta di Léo Duarte, 23enne proveniente dal Flamengo che è atterrato ieri a Milano e stamattina sta completando le visite mediche.

Il club rossonero ha deciso di investire 10 milioni di euro su questo giocatore che in Europa è poco conosciuto, ma nel quale quale la dirigenza crede fortemente. Il capo-scout Geoffrey Moncada lo ha seguito direttamente e ha stilato relazioni positive sul suo conto. Poi i vertici del management sportivo milanista hanno dato l’ok all’operazione.

Duarte è da Milan: parola di Serginho

Un ruolo nella trattativa lo ha avuto anche Serginho, ex calciatore del Milan che ha fatto da intermediario insieme all’agente Alessandro Lucci. Il brasiliano ha suggerito Duarte al club e ha spiegato alla Gazzetta dello Sport il motivo: «A 23 anni ha già grande personalità, ha 87 presenze nel Flamengo, piazza difficilissima. E’ aggressivo, esplosivo, fisico e tecnico. E’ sposato e tranquillo, anche fuori dal campo rispetta la filosofia del club».

Il 23enne del Flamengo sarà pronto per essere in breve tempo da Milan? Secondo Serginho sì: «Ha tutto per esserlo. Noi brasiliani siamo più istinto, ma lui ha già senso tattico e della posizione. Un periodo di adattamento è normale ma per lui sarà più facile».

Il collaboratore del procuratore Lucci ha rivelato alcuni retroscena e si dice convinto che avere un allenatore come Marco Giampaolo possa aiutare molto Duarte: «Due mesi fa ne abbiamo parlato per la prima volta. Moncada è venuto in Brasile e Duarte lo ha colpito. Il consenso di Paolo, tra i più grandi di sempre nel ruolo, è un punto decisivo. E poi Giampaolo è un professore di calcio, potrà aiutarlo a migliorarsi ancora».

Duarte-Milan, iniziata la seconda parte di visite mediche