L’ex rossonero Timoué Bakayoko non resterà al Chelsea perché non rientra nei piani tecnico-tattici del nuovo allenatore Frank Lampard.

Tiemoué Bakayoko
Tiemoué Bakayoko (©Getty Images)

Tiemoué Bakayoko è stato senza dubbio uno dei migliori della scorsa stagione del Milan. Per una serie di motivi (sia comportamentale che economico), la società ha deciso di non riscattarlo dal Chelsea.

Il mediano francese sarebbe costato 35 milioni di euro al Milan. Che però ha escluso questa opportunità anche per dare un taglio netto col passato. D’altronde, in un calcio tecnico e dinamico come quello di Marco Giampaolo, l’ex Monaco avrebbe fatto un po’ più di fatica ad imporsi.

Bakayoko è dunque tornato al Chelsea a fine prestito, ma neanche a Londra sembra possa restare a lungo per giocarsi le proprie chance: il centrocampista classe ’94 infatti, secondo quanto riportato da Goal.com, non rientra nei piani del neo allenatore Frank Lampard, che preferisce calciatori tecnici ad elementi più muscolari e difensivi come il francese.

L’ex rossonero quindi è alla ricerca di una nuova sistemazione: è spuntata l’ipotesi Galatasaray, con i turchi che però potrebbero prenderlo solo in prestito con il 50% dell’ingaggio garantito sempre dal Chelsea. Da escludere un possibile ritorno di fiamma proprio del Milan per i motivi sopra citati.

Tuttosport – Milan, Gabbia verso il prestito al Chievo