Home Calciomercato Milan Laxalt rifiuta Parma e Spal: domani l’agente incontra il Milan

Laxalt rifiuta Parma e Spal: domani l’agente incontra il Milan

Il futuro di Diego Laxalt resta in bilico: il terzino uruguayano lascerà il Milan, ma non è ancora convinto di alcune proposte.

Diego Laxalt
Diego Laxalt (foto AC Milan)

Un altro calciatore della rosa del Milan con il futuro professionale ancora molto incerto è sicuramente Diego Laxalt. L’uruguagio ha giocato molto poco in maglia rossonera e non rientra nei piani di Giampaolo.

L’ex Genoa è rientrato da poco dopo le vacanze post-Coppa America, ma la sua permanenza in rossonero appare molto ardua. Attualmente, per la corsia sinistra, è chiuso da Theo Hernandez, Ricardo Rodriguez e anche da Ivan Strinic, uomo di fiducia dell’allenatore (i due sono stati insieme anche alla Sampdoria).

In questi giorni si è parlato molto di Parma (interesse smentito dal direttore sportivo Daniele Faggiano), poi di Torino e SPAL. Tutte opzioni che, al momento, non sembrano convincere il giocatore.

Laxalt, non solo Parma: piace anche alla SPAL

Futuro Laxalt, l’agente incontrerà il Milan

Come riportato da Nicolò Schira, giornalista della Gazzetta dello Sport ed esperto di mercato, con un tweet sul suo profilo, Laxalt avrebbe le idee ancora poco chiare e non avrebbe accolto con entusiasmo gli interessamenti dei club sopra citati.

Domani potrebbe essere un giorno importante per il destino di Laxalt: infatti il suo agente Ariel Krasouski dovrebbe incontrare la dirigenza del Milan per fare il punto della situazione. Il summit era previsto per oggi, ma è stato rinviato. Le strategie sono ormai ben chiare, con i rossoneri pronti a cedere l’ex Genoa altrove, anche con la formula del prestito, a patto che venga inserito nell’accordo anche un obbligo di riscatto futuro.

L’avventura milanista di Laxalt appare dunque molto vicina alla conclusione: per l’ex genoano solo 20 presenze in campionato con la maglia rossonera e prestazioni complessivamente poco convincenti.

Monaco ad un passo da Ben Yedder: niente André Silva?