Milan e Angel Correa, affare ancora in stand-by. La distanza resta ampia e nessuno molla il braccio di ferro: resta solo un’ultima chance per la fumata bianca.

Angel Correa
Angel Correa (©Getty Images)

Milan, i goal non arrivano e la situazione per Angel Correa non si sblocca. Come infatti riferisce Tuttosport oggi in edicola, quei famigerati 10 milioni di distanza continuano a bloccare l’affare. Tutto fermo quindi: il Diavolo propone 38 milioni più bonus, l’Atlético Madrid ne pretende circa 55 totali.

Ma il conto alla rovescia è iniziato e incombe forte. Perché se è vero che il mercato chiuderà il prossimo 2 settembre, nel prossimo weekend la squadra di Marco Giampaolo debutterà comunque in Serie A alla Dacia Arena di Udine.

Correa-Milan, le parole di Simeone

La realtà è che tutti vorrebbero chiudere l’affare, ma solo e unicamente alle proprie condizioni. Il giocatore vuole continuità, il Milan ha bisogno di un rinforzo offensivo e la società di Enrique Cerezo anche avrebbe bisogno di cash utile per Rodrigo del Valencia.

Diego Simeone, tecnico dei Colchoneros, non ha parlato direttamente della situazione, ma il messaggio è comunque chiaro: “Penso che tutti gli allenatori vogliano la squadra finita il più presto possibile. Prima di iniziare a giocare sarebbe molto più sano mentalmente chiudere la squadra, lavorare con i ragazzi che avrai per tutta la stagione, invece tutto può succedere fino al 2 settembre”. 

C’è una sola possibilità

Il pallino resta nelle mani del Milan, ma la dirigenza finora non è mai venuto meno ai suoi principi. Sempre per una diversità di vedute sul prezzo, infatti, sono stati lasciati andare Stefano Sensi e Jordan Veretout ed è ancor più difficile che si possa cedere su Correa, soprattutto considerato che quel ruolo, in qualche modo, è comunque già ricoperto nel Milan.

Considerando che la cifra in questione è piuttosto ampia e che la volontà del giocatore da solo non basta, non è da escludere – sottolinea Tuttosport – che alla fine il fantasista albiceleste rimanga nella capitale spagnola. Solo una drastica riduzione delle pretese potrebbe in qualche modo sbloccare la trattativa.

Fiorentina e Fenerbahce su Laxalt. Martedì l’agente vede il Milan