Home Calciomercato Milan Sky – Scambio Suso-Schick è stata un’idea: il retroscena

Sky – Scambio Suso-Schick è stata un’idea: il retroscena

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:05

Luca Marchetti da Sky Sport 24 ha parlato di una trattativa di scambio Suso-Schick tra Milan e Roma avvenuta nelle scorse settimane: il retroscena.

Jesus Suso
Jesus Suso (©Getty Images)

Il calciomercato della lunga estate 2019 non è ancora finito, ma già a due settimane dalla fine emerge qualche retroscena di trattative che poteva essere e invece non sono state.

È il caso dello scambio tra Jesus Suso e Patrik Schick intavolato tra Milan e Roma nel mese di luglio. Secondo il giornalista di Sky Sport 24 si sarebbe trattato soltanto di una “mezza idea”. Niente di concreto, ma l’intenzione dei due club in parte c’era.

Suso è un classe 1993, compirà 26 anni il prossimo novembre, mentre Schick è un classe 1996, dunque 23enne. Età differenti, sì, ma anche rendimento differente. Perché lo spagnolo nel corso di questa stagione, seppur tra alti e bassi, ha dato un contributo importante al Milan (probabilmente non sufficiente visto il risultato finale della squadra) ma comunque c’è stato. L’attaccante ceco invece è sempre stato ai margini della squadra giallorossa prima allenata da Di Francesco, poi da Ranieri.

Suso-Schick, la mezza idea sfumata!

La cessione di Suso poteva essere la scintilla che avrebbe rimesso in moto prepotentemente il mercato del Milan. Sullo spagnolo c’è una clausola di 40 milioni, dunque il prezzo richiesto si aggirava intorno a questa cifra.

Uno scambio con Schick però, iscritto a bilancio per circa 30 milioni, non avrebbe portato ai rossoneri cash da investire. È vero dunque che fino a poche settimane fa, Suso era stato messo in vendita dal Milan, ma avrebbero accettato solo cash o comunque scambi realmente alla pari e che avrebbero fatto fare un salto di qualità alla rosa di Giampaolo.

Luca Marchetti a Sky Sport 24 ha dichiarato: “Il Milan non ha cercato Schick, perchè, nonostante Giampaolo lo abbia avuto, quel tipo di giocatore non gli serve in questo momento. C’era stata una mezza idea di uno scambio Suso-Schick, ma il Milan preferisce puntare sullo spagnolo”.

Milan, altro che Schick: servono certezze!

L’arrivo di Schick, seppure proprio con Giampaolo aveva impressionato tutti in Serie A, sarebbe stata un’incognita che il Milan non poteva prendersi in carico. Questo Milan ha bisogno di certezze, di scommesse e dubbi ce ne sono già tanti. Inoltre in attacco Maldini, Boban e Massara, hanno acquistato Rafael Leao, giovane e dalle grandi potenzialità, ma che per il presente non dà garanzie assolute.

Proprio in quest’ottica si cerca da tempo di chiudere per José Angel Correa dell’Atletico Madrid, ma la non cessione di André Silva (anche lui accostato alla Roma in uno scambio con Schick) sta bloccando tutto.

Oltre a Krzysztof Piatek, e il già citato Leao, in attacco il Milan ha bisogno di un calciatore veloce, imprevedibile, abile nel dribbling e che possa dare una dose di esperienza e personalità all’intera squadra. Il nome di Correa, in tal senso, sarebbe l’ideale.

Maldini ha riferito che, ad oggi, non ci sono novità sull’attaccante argentino. Attendiamo risvolti nei prossimi giorni, già durante questa settimane che porterà il Milan all’esordio nella Serie A 2019/2020.