I cinque nuovi acquisti del Milan hanno collezionato pochissimi minuti durante le amichevoli precampionato, tra infortuni e ritardi di condizione.

Rade Krunic
Rade Krunic (foto acmilan.com)

Cinque acquisti per completare e migliorare la rosa del Milan. Il club di via Aldo Rossi ha scelto di rinforzarsi con questi colpi, considerati ideali per il gioco di Marco Giampaolo.

Ma finora le qualità e le caratteristiche tecnico-tattiche dei nuovi arrivati si sono viste solo a sprazzi durante il precampionato estivo. Come riporta l’analisi odierna della Gazzetta dello Sport, i cinque calciatori in questione hanno accumulato soltanto 250 minuti nelle amichevoli disputate dal Milan, tra la tournée americana e le ultime gare giocate in Europa.

Il minutaggio migliore appartiene a Rade Krunic, il primo vero colpo estivo del Milan che ha giocato per 100 minuti in tre gare, dovendo saltare le prime uscite per via di un infortunio estivo e l’ultima in casa del Cesena. Dopo di lui due presenze per un totale di 90′ per Theo Hernandez, considerato prossimo titolare della difesa milanista ma fermatosi per una distorsione alla caviglia.

Pochissimi invece i minuti in cui Rafael Leao e Leo Duarte hanno calcato i campi da gioco con la maglia rossonera: in particolare il portoghese ex Lille ha disputato un’ottima metà di gara contro il Feronikeli, per poi restare a lavorare a parte a Milanello invece di prendere parte alla sfida di Cesena.

Zero presenze invece per l’ultimo acquisto Ismael Bennacer, che è rientrato solo il 14 agosto scorso a Milanello per via delle ferie extra post-Coppa d’Africa. Dunque il Milan ai nastri di partenza della nuova stagione rischia di ricominciare dai volti noti dello scorso anno, ci vorrà invece del tempo per vedere i nuovi acquisti scalare le gerarchie.

Ag. Laxalt: “Dialogo positivo con il Milan, via in prestito”