Le parole di Jordan Veretout che spiega la propria scelta di affidare il proprio futuro alla Roma, nonostante fosse stato cercato dal Milan.

Jordan Veretout
Jordan Veretout (foto asroma.com)

E’ stata una delle telenovele più lunghe ed appassionanti della prima fase del calciomercato estivo 2019, quella che ha portato Jordan Veretout dalla Fiorentina alla Roma.

Il centrocampista classe ’93 era finito al centro di un intrigo, con i giallorossi pronti a sfidare il Napoli ed il Milan per ingaggiare il calciatore francese. Alla fine Veretout ha scelto di indossare i colori della squadra capitolina, anche se per un certo periodo il Milan appariva in pole per il suo acquisto a titolo definitivo.

Intervistato oggi dalla Gazzetta dello Sport, Veretout è tornato proprio sui motivi che lo hanno spinto a preferire la Roma, glissando alle domande sul Milan: “L’offerta dei rossoneri? Ho scelto la Roma perché è una grande squadra. E perché ho capito che con Fonseca potevo crescere. Questo ha pesato, quando vai in un club come questo devi essere a tuo agio. Il mister ha grande personalità, le sue squadre hanno giocato sempre molto bene e ora vuole fare una squadra forte e competitiva anche a Roma”.

Un retroscena dietro alla decisione, avvenuta durante una giornata in famiglia: “Fonseca mi ha spiegato il suo calcio. È stato fondamentale, se sono qui è anche perché lui mi ha convinto e mi ha fatto sentire la sua fiducia. È stato divertente, a casa quel giorno c’era il compagno di mia cognata che è portoghese. Ha fatto lui da traduttore…”

Maldini, esordio da d.t. a Udine. Dove debuttò nel 1985