Diego Laxalt non ha ancora deciso se andare all’Atalanta o al Marsiglia. I due club e il Milan attendono. Intanto in Russia sembra esserci una nuova opzione.

Diego Laxalt Emil Audero
Diego Laxalt e Emil Audero (©Getty Images)

Sembra destinato a non risolversi in breve tempo il futuro di Diego Laxalt, terzino che il Milan vuole vendere in questa finestra estiva del calciomercato. Le trattative per la sua cessione stanno subendo un rallentamento.

Il giornalista Nicolò Schira della Gazzetta dello Sport spiega che il giocatore ha rinviato alla prossima settimana la decisione. In lizza per il prestito oneroso da 1 milione di euro con diritto di riscatto (che può diventare obbligo) a 12-13 ci sono soprattutto Atalanta e Marsiglia. Questi i due club che si sono fatti avanti con maggiore decisione finora. Ma è emerso anche l’interessamento di una società russa, che nelle ultime ore ha avviato contatti concreti.

Milan per Laxalt quale futuro? Atalanta e Marsiglia in attesa

Sembrava che già entro oggi Laxalt potesse decidere il proprio futuro, invece è tutto spostato di alcuni giorni. La soluzione più naturale pareva l’Atalanta, dato che lì allena quel Gian Piero Gasperini col quale l’uruguayano ha già lavorato positivamente al Genoa. Inoltre, la squadra bergamasca disputa la Champions League e dovrebbe fare la differenza nella scelta. Ma, come altri suoi colleghi, il calciatore pensa pure ai soldi e sembra che l’offerta di ingaggio nerazzurra non lo abbia convinto.

Laxalt al Milan percepisce circa 1,8 milioni netti annui e l’Atalanta ha offerto qualcosa in meno. Questo il motivo della frenata, dopo che tra i due club l’accordo era stato trovato. Era poi emersa una proposta economica migliore di stipendio da parte del Marsiglia, ma resta da capire se la destinazione è gradita o meno. Infine, ora è spuntata l’opzione Russia e bisognerà scoprire quale società abbia effettivamente richiesto il laterale mancino classe 1993. Nelle prossime ore possono emergere nuovi dettagli importanti sul destino di Laxalt. Vi terremo aggiornati sicuramente.

Milan 2019/2020: i numeri di maglia ufficiali della squadra