L’ex milanista Fernando Torres lascia il calcio giocato a 35 anni. Lo spagnolo oggi ha disputato la sua ultima gara ufficiale prima dell’addio.

Fernando Torres
Fernando Torres (Getty Images)

Un altro grande campione del calcio internazionale ha dato oggi ufficialmente l’addio ai campi da gioco: Fernando Torres si ritira a soli 35 anni.

Il grande centravanti spagnolo, che vanta nel suo palmarès la bellezza di un Mondiale, un Europeo e una Champions League, ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo dopo la sua ultima gara ufficiale giocata proprio oggi in Giappone.

Torres è sceso in campo durante la pesante sconfitta del suo Sagan Tosu contro i rivali del Vissel Kobe, terminata 6-1 per gli ospiti. A fine partita il commosso centravanti classe ’84 ha salutato compagni, avversari e tifosi ed è stato portato in trionfo, chiudendo così la sua gloriosa carriera ed abbracciato dai connazionali Iniesta e Villa, anche loro presenti con la maglia del Vissel.

Torres in carriera ha indossato maglie prestigiosissime: oltre a quella della Nazionale spagnola, è stato l’attaccante di riferimento di Atletico Madrid, Liverpool e Chelsea. Per lui un passaggio anche al Milan nella stagione 2014-2015, breve esperienza conclusa dopo sei mesi con un solo gol all’attivo in dieci presenze.

Merita un omaggio questo bomber di razza, diventato a fine anni 2000 uno degli attaccanti più letali e completi al mondo. Poi tra infortuni e scelte sbagliate di carriera ha perso la sua nota pericolosità, restando comunque un nome prezioso nel panorama calcistico internazionale.

Gabbia, quante offerte! Ma il Milan vuole tenerlo