Home Non Solo Milan Owen attacca Capello: “Ha rovinato il calcio inglese”

Owen attacca Capello: “Ha rovinato il calcio inglese”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:31

Duro attacco di Michael Owen, ex stella del calcio inglese, a Fabio Capello. L’ex Milan è reo di aver messo fine alla sua carriera in Nazionale.

Fabio Capello
Fabio Capello (©Getty Images for Laureus)

Uno dei maggiori talenti del calcio inglese degli ultimi trent’anni va all’attacco, senza mezzi termini, di Fabio Capello.

Michael Owen, ex storico centravanti del Liverpool e della Nazionale britannica, ha portato a termine Reboot, ovvero la sua autobiografia che ripercorre la carriera rapida ma straordinaria nel calcio internazionale del 39enne talento di Chester.

L’inglese ha puntato il dito contro Capello, reo di aver messo fine alla sua carriera nella Nazionale maggiore e di aver dato un contributo molto scarno alla crescita del calcio d’oltremanica.

Parole dure quelle di Owen: “Capello ha finito la mia carriera con la nazionale. Alla prima riunione ho notato che era molto rigido riguardo al cibo, non parlava una parola di inglese. Noi ci guardavamo e dicevamo ‘Ma come farà questo a spiegarci qualcosa?’. Ripensandoci, la scelta di dare la panchina a qualcuno che non parlava la nostra lingua è stata assurda, non so cosa hanno pensato alla FA. Per le prime due partite sono andato in panchina dopo essere stato titolare per anni. E ho pensato ‘Qui le cose non vanno’”.

Per l’ex calciatore l’arrivo di Capello in Inghilterra è stato un vero e proprio disastro per tutti: “Sembrava che dovesse cambiare per forza qualcosa. E quel qualcosa ero io, per me era evidente. Non solo Capello ha messo fine alla carriera in nazionale senza una spiegazione, ma è stato anche uno dei peggiori allenatori dell’Inghilterra di tutti i tempi. Ha causato danni enormi alla mia carriera e al calcio inglese in generale. E lo hanno pagato benissimo per farlo”.

Milan, spazio ai nuovi: la società “consiglia” Giampaolo