L’episodio è accaduto nel ritiro della Croazia: Perisic scherza durante un’intervista, Rebic si arrabbia e abbandona i microfoni dei giornalisti.

Ante Rebic è un osso duro, come lo ha definito Marco van Basten. Ma in quel di Milanello devono sapere che non è molto propenso allo scherzo. O forse solo a quello di alcune persone…

In questi giorni, nel ritiro della Croazia, si è verificato un episodio che riguarda proprio il neo attaccante rossonero e l’ex interista Ivan Perisic, trasferitosi al Bayern Monaco in estate. Rebic stava facendo un’intervista nella zona mista quando all’improvviso si sono avvicinati a lui prima Milan Badelj e poi proprio Perisic.

Rebic-Perisic, nervi tesi

Il centrocampista della Fiorentina lo ha preso in giro fingendo, con lo smartphone, di registrare le sue dichiarazioni. Rebic si è messo a ridere. Invece è andata diversamente quando l’ex Inter, mentre lui parlava, gli ha detto: “Parla italiano!“: a questo punto l’attaccante rossonero si è imbufalito e ha lasciato l’intervista molto nervoso, tanto da dire qualche parola poi censurata.

Uno scherzo andato male quello di Perisic per Rebic, probabilmente un po’ nervoso in questo periodo per l’inizio della nuova avventura in Italia. Zltko Dalic, commissario tecnico croato, ha smorzato: “È stato soltanto uno scherzo. È meglio che i giocatori scherzino piuttosto di lamentarsi”.

Il Milan aspetta Rebic

Rebic e Perisic sono in realtà molto amici. Spesso infatti li abbiamo visti insieme nelle foto sui social. In questo calciomercato estivo si sono scambiati i campionati: l’ex interista è tornato in Bundesliga, al Bayern Monaco, in prestito e già in gol all’esordio, l’attaccante invece è approdato in Serie A, al Milan. Ma hanno rischiato di giocare insieme anche nel club perché l’Inter per lungo tempo ha provato ad acquistare Rebic, senza successo.

I rossoneri invece ci sono riusciti con la formula del prestito biennale secco. Operazione collegata ad André Silva, che invece ha fatto il percorso inverso ma con le stesse modalità. Ora inizierà questa avventura al Milan e c’è grande attesa. Già conosce il nostro campionato perché ha vestito le maglie di Fiorentina e Verona. Farà il suo primo allenamento il 10 settembre. Messaggio diretto ai ragazzi, soprattutto a Kessie: evitate scherzi…

Calciomercato Milan, costi e ricavi sessione estiva 2019-20 – Tabelle e Riepiloghi