Verona-Milan, Samuel Castillejo in vantaggio su Ante Rebic. Esordio possibile per il neo acquisto rossonero, ma soltanto subentrando. Ecco i motivi della scelta. 

Samu Castillejo
Samu Castillejo (©Getty Images)

Verona-Milan, non ci sarà Ante Rebic. Almeno non dall’inizio. Come conferma anche il Corriere dello Sport oggi in edicola, in attesa che i tempi siano maturi, toccherà nuovamente a Samuel Castillejo domenica al Bentegodi.

Del resto il neo acquisto rossonero ha conosciuto Milanello soltanto questa mattina. Il suo primo giorno milanista doveva essere ieri, ma alla fine il club gli ha concesso un giorno di permesso per rientrare senza ulteriori corse.

Così toccherà ancora all’ex Villarreal nel prossimo weekend, per quella che potrebbe essere una delle sue ultime grandi occasioni. Perché una volta che Rebic sarà entrato negli schemi, toccherà a lui. Definitivamente. Nel frattempo però sono troppo pochi quattro potenziali allenamenti da qui per lanciarlo subito nella mischia.

Viste le premesse in questi primi 180 minuti, appare difficile immaginare che Marco Giampaolo ritenga il croato già pronto per debuttare addirittura titolare. Decisamente più probabile, invece, è che il talento di Spalato si accomodi in panchina per poi subentrare semmai a gara in corso.

Per lui è già pronta la fascia sinistra, in un tridente che verrà completato da Krzysztof Piatek e Suso. Per ora serve un sostituto, poi già col derby si vedrà. In realtà – riferisce il quotidiano – ci sarebbe anche l’opzione Hakan Calhanoglu per il tridente per la trasferta a Verona, ma il ritardo di Lucas Paquetá dal viaggio negli USA, spinge il turco titolare in mediana e non nel reparto offensivo.

De Laurentiis provoca: “Tifosi scontenti, devo comprare il Milan?”