Rafael Leao e Ante Rebic sono due pedine che Marco Giampaolo può sfruttare in attacco. I nuovi acquisti del Milan gli consentono più opzioni davanti.

Ante Rebic
Ante Rebic (foto acmilan.com)

Marco Giampaolo deve ancora iniziare a sfruttare pienamente i nuovi acquisti presi dalla società. L’unico che si è imposto da titolare finora è Ismael Bennacer, schierato come regista dal primo minuto in Milan-Brescia.

Ma anche gli altri neo-arrivati scalpitano per avere spazio. C’è Theo Hernandez sulla via del completo recupero dopo l’infortunio alla caviglia di luglio. C’è Leo Duarte che spera di togliere la maglia a Mateo Musacchio come partner di Alessio Romagnoli. C’è Rade Krunic che a centrocampo vuole essere un’opzione presa in considerazione. E in attacco ci sono Rafael Leao e Ante Rebic pronti a dare il proprio contributo.

Giampaolo, più opzioni con i nuovi acquisti

La Gazzetta dello Sport spiega che sono Hernandez, Leao e Rebic quelli con più chance di avere spazio a breve. Il terzino sinistro francese è stato preso per essere titolare e solamente un problema fisico lo ha fermato. Difficile dire se già in Hellas Verona-Milan possa essere schierato dall’inizio, ma certamente l’ex Real Madrid proverà a strappare il posto a Ricardo Rodriguez per il derby della prossima settimana.

Se Theo lavora intensamente e scalpita per giocare al più presto, lo stesso si può dire di Leao. Reduce da due partite con il Portogallo Under 21 e da un gol segnato alla Bielorussia, l’ex di Sporting Lisbona e Lille spera che Giampaolo gli dia maggiore considerazione. Già contro l’Hellas Verona auspica di poter giocare uno spezzone di match.

Rebic è l’ultimo arrivato e sappiamo che Giampaolo non lancia mai subito titolari i neo-arrivati. Tuttavia, l’attaccante croato ha mostrato già uno stato di forma buono con la Croazia e non è escluso che gli possano essere concessi dei minuti domenica, in base a come si metterà la partita per il Milan. In ogni caso, sia lui che Leao sono opzioni che il mister può sfruttare in un reparto d’attacco non troppo brillante al momento.

Verona-Milan, Giampaolo deve scegliere: Calhanoglu o Paquetà?