Il Milan a breve dovrà sedersi al tavolo con Mino Raiola per trattare il rinnovo di contratto di Gianluigi Donnarumma. L’attuale accordo va in scadenza nel giugno 2021 e il club intende prolungarlo nei prossimi mesi per evitare di dover cedere il portiere nell’estate 2020. L’ostacolo maggiore al raggiungimento di un’intesa è l’ingaggio. Donnarumma percepisce 6 milioni di euro netti annui e il Milan vorrebbe offrirgli un ingaggio più basso, da circa 5 milioni netti all’anno secondo quanto rivelato dal Corriere dello Sport. Trovare l’accordo con Raiola non è facile, però la dirigenza rossonera punta sulla volontà di Gigio di rimanere per riuscire a strappare la firma del 20enne portiere.

Giovani, stadio e sponsor: la linea Gazidis per rilanciare il Milan