Home Calciomercato Milan Milan, retroscena: tentativo serio per Keita Baldé

Milan, retroscena: tentativo serio per Keita Baldé

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:49

Spunta un retroscena: il Milan aveva seriamente pensato a Balde Keita per il proprio attacco in estate. Poi la scelta è ricaduta su Rebic.

Keita Balde senegal
Keita Balde (©Getty Images)

La ricerca di un attaccante, o meglio di una seconda punta di qualità, è stato uno dei tormentoni del Milan durante la recente sessione di calciomercato estivo.

I rossoneri, secondo le richieste del tecnico Marco Giampaolo, avrebbero dovuto ingaggiare un calciatore offensivo, duttile e di buona qualità. Insomma un elemento capace di fare la differenza ed assistere Krzysztof Piatek in fase offensiva, sondando per tale motivo diverse piste.

E secondo un retroscena rivelato oggi da Calciomercato.com, il Milan avrebbe pensato anche ad un calciatore che fino a qualche mese fa giocava a San Siro, ma sull’altra sponda dei Navigli.

Verona-Milan, probabili formazioni: ancora Castillejo, Rebic in panchina

Calciomercato Milan: sondato in estate l’ex interista Keita

Prima di virare su obiettivi più concreti, il Milan avrebbe infatti sondato il terreno per Balde Keita, attaccante senegalese che nell’ultima stagione ha giocato in Serie A con la maglia dell’Inter.

Nonostante alcune prove più che discrete, il classe ’95 non è stato riscattato dai nerazzurri, che lo hanno rispedito al Monaco a fine campionato. Keita però ha sempre ammesso di voler tornare in Italia e l’occasione poteva essere proprio la chiamata del Milan.

Un attaccante rapido, capace di giocare sia come esterno offensivo a destra e sinistra, sia come seconda punta. Le caratteristiche di Keita non dispiacevano dunque a Paolo Maldini e compagnia, ma dopo alcuni contatti non se n’è fatto più nulla.

Il Milan pare abbia deciso di puntare su calciatori dotati di minor estro ma di maggior concretezza: ecco perché i rossoneri hanno preso d’assalto prima Angel Correa e poi Ante Rebic, ottimi talenti ma più pragmatici di un Keita ancora troppo discontinuo.

Un’idea seria ma mai sviluppata da parte del club di via Aldo Rossi; non a caso Keita, che avrebbe accettato volentieri la corte milanista, è stato costretto a rimanere a Montecarlo da comprimario.

Serie A Femminile, Roma-Milan: dove vederla in tv e streaming