L’Inter cambia parzialmente volto in vista del derby di Milano; ecco le possibili soluzioni alternative attuate da Antonio Conte.

Antonio Conte (©Getty Images)
Antonio Conte (©Getty Images)

Sorprese in vista dell’attesissimo derby di sabato a San Siro: si vedrà un’Inter forse diversa da quella che ha zoppicato in Champions League contro lo Slavia Praga.

Secondo ciò che scrive oggi la Gazzetta dello Sport, Antonio Conte non è soddisfatto di ciò che è scaturito nella prima gara europea dei nerazzurri. Ecco perché per sfidare i rivali del Milan potrebbero avvenire alcuni cambiamenti di formazione.

Tre le possibili modifiche che l’ex c.t. azzurro starebbe valutando: la prima riguarda l’attacco nerazzurro. Matteo Politano sta scalando gerarchie e potrebbe essere il favorito ad affiancare Lukaku nel tandem offensivo. L’ex Sassuolo appare più in forma dei suoi colleghi Alexis Sanchez e Lautaro Martinez, dunque merita una chance.

Il secondo cambio dovrebbe favorire il rientro tra i titolari di Nicolò Barella: l’uomo che ha salvato l’Inter dal k.o. con lo Slavia dovrebbe essere premiato da Conte, al posto di un Gagliardini giudicato troppo compassato e prevedibile per la manovra nerazzurra.

Infine in difesa: spazio quasi certo per il leader uruguayano Diego Godin, arrivato in estate dall’Atletico Madrid. Il 34enne stopper dovrebbe prendere il posto di Danilo D’Ambrosio, che però a sua volta potrebbe essere spostato come esterno destro, vincendo così il ballottaggio con l’acciaccato Candreva.

Un bene forse per il Milan l’assenza dell’esterno classe ’87, visto che ha già segnato due reti ai rossoneri nelle stracittadine del recente passato.

Sportmediaset – Rebic in vantaggio su Paquetà e Castilejo