Home Milan News Rebic fu vicino all’Inter: ora vuole vincere il derby col Milan

Rebic fu vicino all’Inter: ora vuole vincere il derby col Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:42

Ante Rebic fu molto vicino a trasferirsi all’Inter nell’ultima sessione estiva del calciomercato. Ora vuole vincere il derby col Milan e può partire titolare.

Ante Rebic AC Milan
Ante Rebic (foto AC Milan)

Ante Rebic avrebbe potuto disputare il derby di sabato sera con la maglia dell’Inter, se un incastro di calciomercato si fosse concretizzato in estate. Invece, lo disputerà con quella del Milan e non è esclusa una sua partenza nella formazione titolare.

Come ricorda oggi il quotidiano Tuttosport, il club nerazzurro al 31 agosto aveva ancora “bloccato” l’attaccante croato perché pensava di prenderlo dopo la cessione di Matteo Politano. Ma, sfumato il trasferimento di quest’ultimo alla Fiorentina, c’è stato l’inserimento rossonero. Con l’Eintracht Francoforte c’è stato uno cambio di prestiti biennale che ha coinvolto pure André Silva.

Rebic quasi all’Inter, ora vuole giocare e vincere col Milan

Marco Giampaolo finora si è mostrato un po’ restio nello schierare i nuovi acquisti e Rebic, essendo l’ultimo arrivato, è quello che ha meno conoscenze delle sue idee. Eppure, stando alle ultime news circolate, proprio lui ha delle chance di essere inserito nella formazione titolare nel derby Milan-Inter.

L’attaccante croato è stato schierato nel secondo tempo del match contro l’Hellas Verona e ha già fatto intravedere alcune sue qualità. Fisicità e velocità sono doti importanti per affrontare una squadra come quella di Antonio Conte, dunque Giampaolo sta pensando di lanciarlo dal primo minuto in un 4-3-3 completato da Jesus Suso e Krzysztof Piatek.

Rebic nelle ultime stagioni trascorse all’Eintracht Francoforte è migliorato in quanto ad apporto realizzativo in fase offensiva, ora al Milan ci si aspetta che il trend positivo continui. Inoltre, dal croato può aiutare Piatek. L’ex Genoa ha bisogno di maggiori rifornimenti e di non essere lasciato troppo solo a combattere coi difensori avversari.

Milan, scout presenti a Benfica-Lipsia: gli osservati speciali