Home Calciomercato Milan Shakhtar Donetsk, Srna: “Taison al Milan? Ha una clausola, vedremo…”

Shakhtar Donetsk, Srna: “Taison al Milan? Ha una clausola, vedremo…”

Calciomercato Milan: Taison è stato un obiettivo rossonero in estate e Dario Srna, collaboratore tecnico allo Shakhtar Donetsk, non esclude novità future.

Taison
Taison (©Getty Images)

Verso la fine della sessione estiva del calciomercato il Milan ha provato a prendere anche Taison Barcellos Freda, meglio noto come Taison. Ma il tentativo non è andato a buon fine.

La dirigenza rossonera aveva incassato la disponibilità del giocatore a trasferirsi a Milano, però la trattativa con lo Shakhtar Donetsk non ha portato ad alcun accordo. Il club ucraino pretendeva il pagamento dei 30 milioni di euro previsti dalla clausola rescissoria inserita nel contratto. Considerando i quasi 32 anni del brasiliano, il Milan ha offerto una cifra più bassa. Di conseguenza l’intesa non è stata raggiunta.

Calciomercato Milan, Srna parla di Taison

Secondo alcune indiscrezioni di calciomercato circolate, non è escluso un ulteriore tentativo del Milan a gennaio. Intanto Dario Srna, collaboratore tecnico di Luis Castro allo Shakhtar Donetsk, ha parlato così parlato a Sky Sport: «Quanto è stato vicino Taison al Milan? Non lo so, so che ha una clausola. Lui è il nostro capitano, un esempio per tutti. In futuro non si sa».

Srna, che ha un passato importante da giocatore nello Shakhtar Donetsk e ha militato pure in Italia nel Cagliari, non esclude sviluppi nel futuro dell’esterno offensivo brasiliano. Oggi Taison è capitano della squadra che domani affronterà l’Atalanta nella seconda giornata della fase a gironi di Champions League. Gli ucraini hanno perso 0-3 contro il Manchester City nel turno precedente e vogliono riscattarsi.

Sicuramente Taison sarà tra i calciatori più attesi della sfida. L’Atalanta è stata sconfitta malamente dalla Dinamo Zagabria nel proprio esordio assoluto in Champions e domani a San Siro cercherà la rivincita. Ci sono gli ingredienti per vedere una bella partita di calcio.

Suso, hai visto Ribery? Bella lezione a San Siro