Lucas Hernandez: “Io e Theo molto uniti. Papà ci abbandonò”

Lucas Hernandez, il fratello del milanista Theo, ha parlato della difficile infanzia passata dai due senza la presenza del padre.

Lucas Hernandez
Lucas Hernandez (©Getty Images)

Una storia molto particolare quella di Theo Hernandez, neo difensore del Milan, arrivato in estate per 20 milioni di euro dal Real Madrid.

In molti lo hanno spesso indicato come un ragazzo dal carattere esuberante e fumantino, anche se finora a Milanello si è comportato sempre in maniera degna e professionale.

Il fratello Lucas Hernandez, calciatore del Bayern Monaco, ha rilasciato un’intervista molto intima in cui racconta l’infanzia difficile dei due, per via dell’abbandono del padre Jean-Francois Hernandez, ex centrale di Atletico Madrid e Marsiglia.

Come riporta Gazzetta.it, tale episodio ha avvicinato molto Lucas e Theo, quasi coetanei, cresciuti assieme spalleggiandosi: “Un giorno mio padre è sparito all’improvviso e non abbiamo più avuto sue notizie e così io, mio fratello e mia madre siamo diventati un trio affiatato. Certo, crescere senza un padre a fianco non è stato facile, ma mia madre è stata bravissima a ricoprire entrambi i ruoli e non ci ha mai fatto mancare niente.

Un rapporto intenso che ha fortificato il loro carattere: “Io e mio fratello Theo abbiamo avuto un’infanzia difficile, ma bella, lui è il mio migliore amico e siamo molto uniti e adesso che siamo entrambi dei calciatori professionisti, è arrivato il momento per mia madre di tirare il fiato e godersi un po’ la vita”.

Milan, tre k.o. consecutivi: non capitava da inizio 2017