Home Calciomercato Milan Ag. Florentino Luìs: “Normale che il Milan segua il calciatore”

Ag. Florentino Luìs: “Normale che il Milan segua il calciatore”

Calciomercato Milan: Bruno Carvalho Santos, CEO dell’agenzia TOF e agente di Florentino Luìs, commenta le voci che danno il club rossonero sul talento del Benfica.

florentino luis benfica
Florentino Luis (©Getty Images)

Florentino Luìs è uno dei talenti più interessanti del Benfica, squadra che storicamente è un vivaio florido di giovani giocatori destinati a un grande futuro. Anche nell’attuale organico figurano profili seguiti dai maggiori club europei.

Tra questi c’è proprio il 20enne centrocampista cresciuto nel settore giovanile della società di Lisbona. Il ragazzo ha fatto tutta la trafila fino ad approdare in Prima Squadra, nella quale ha esordito ufficialmente nel febbraio 2019. Ben presto è diventato un titolare e anche in questa stagione aveva sempre giocato dall’inizio, prima di un infortunio al menisco patito a metà settembre.

Calciomercato, Milan su Florentino Luìs? Parla l’agente

Tra i club che hanno messo gli occhi su Florentino Luìs c’è pure il Milan, che più volte ha mandato gli osservatori in Portogallo a visionare lui e altri compagni. L’ultimo match al quale hanno presenziato è stato quello di Champions League contro il Lipsia, nel quale però il 20enne nato a Lisbona non era presente. Sono stati altri gli osservati speciali.

I colleghi di calciomercato.com hanno intervistato Bruno Carvalho Santos, CEO dell’agenzia TOF e agente di Florentino Luìs, per commentare le indiscrezioni circolate: «E’ normale che il Milan e altri club europei osservino Florentino. E’ un calciatore, in questo momento, di una prospettiva importante. E’ stato nominato nella lista dei giovani più forti del mondo. Quindi è una cosa normale che il Milan o altri club lo osservino e facciano domande per lui. Sarà un protagonista del prossimo mercato estivo».

Il gioiello del Benfica è un centrocampista difensivo viene paragonato a Paul Pogba per fisico e movenze, ma ha caratteristiche più difensive rispetto al francese. Bravo nel recupero del pallone, dà un buon contributo anche nella costruzione del gioco. Una diga davanti alla difesa più che un mediano di inserimento. Dà equilibrio alla propria squadra, è molto intelligente tatticamente e sa farsi valere sul piano fisico. Ha personalità da leader. Il Milan continuerà a seguirlo nei prossimi mesi, ma non sarà il solo.

Sportmediaset – Giampaolo pensa a Rebic per Genoa-Milan: Piatek rischia