Giampaolo: “Il Milan credeva e crede alle mie idee”

Il tecnico Marco Giampaolo ha parlato in conferenza di come e se la squadra rossonera segue le sue direttive tattiche.

Marco Giampaolo
Marco Giampaolo (©Getty Images)

Uno dei più grossi dubbi in casa Milan dopo questo primo periodo di stagione riguarda quanto il gruppo rossonera possa seguire le indicazioni del proprio allenatore.

Marco Giampaolo è però fiducioso; nonostante le malelingue parlino di un Milan poco attinente agli schemi imposti dall’ex Sampdoria, l’allenatore abruzzese crede fortemente nelle proprie idee.

Lo ha confermato nella conferenza stampa terminata poco fa a Milanello, in vista della sfida contro il Genoa di domani sera: “La squadra non mi segue? Mi è stato manifestato privatamente l’entusiasmo per i miei metodi. La squadra credeva e crede ancora nelle mie idee. L’importante però è dare il sangue per la maglia”. 

L’importante per Giampaolo è reagire; un atteggiamento che il Milan non è riuscito ad avere, visto che i rossoneri non sono riusciti a rialzarsi dopo le recenti sconfitte: “Bisogna essere forti nelle sconfitte, bisogna saper soffrire e migliorare nei dettagli. Questa è l’unico modo per rialzarci”.

Ora c’è solo da attendere la prossima gara di campionato a Genova, anche per capire se i rossoneri saranno in grado di dimenticare la crisi recente e ripartire da zero con i dettami di mister Giampaolo.

Giampaolo: “Dobbiamo uscire dalla crisi. Piatek? Non possiamo rinunciarci”