CorSera – Genoa-Milan, altri buu razzisti verso Kessie

Sono stati uditi ancora tremendi buu razzisti nei confronti del calciatore rossonero di origine ivoriana, come successo già a Verona.

Lucas Paquetà, Franck Kessie e Rafael Leao in Genoa-Milan
Lucas Paquetà, Franck Kessie e Rafael Leao in Genoa-Milan (©Getty Images)

Sembra proprio che la madre dei cretini sia sempre incinta. Il Corriere della Sera ha segnalato infatti nuovi episodi di stampo razzista pervenuti ieri allo stadio Marassi.

Secondo il quotidiano nazionale, il calciatore ivoriano Franck Kessie sarebbe stato vittima ancora una volta di diversi buu, piovuti dalle gradinate dello stadio genovese durante il match tra Genoa e Milan delle ore 20:45.

L’episodio sarebbe accaduto nel momento del calcio di rigore poi trasformato da Kessie, al quarto d’ora del secondo tempo: prima di calciare dagli undici metri il mediano rossonero sarebbe stato attaccato dai soliti stupidi cori e manifestazioni di stampo razzista.

Un episodio che si ripete a poche settimane dal caos sviluppatosi dopo Verona-Milan; in quel caso Kessie fu pesantemente bersagliato da parte della curva veronese, con cori ampiamente udibili da tutto il ‘Bentegodi’ e dalle persone presenti sul campo.

Quello di ieri sera a Genova è un episodio ancora tutto da valutare, ma la segnalazione del CorSera è piuttosto grave. Il razzismo resta un cancro difficilissimo da debellare nel nostro calcio: la speranza è che quanto meno i club possano agire autonomamente e dare il buon esempio alle istituzioni.

Piatek delude ancora: zero graffi nella ‘sua’ Genova