Home Milan News Milan, Pioli riparte da Leao: lo vuole valorizzare come Chiesa

Milan, Pioli riparte da Leao: lo vuole valorizzare come Chiesa

Stefano Pioli intravede in Rafael Leao un potenziale importante e lo mette al centro del suo progetto nel Milan, spera di farlo crescere quanto Federico Chiesa nella Fiorentina.

Rafael Leao
Rafael Leao (©Getty Images)

Stefano Pioli ieri ha preso per la prima volta contatto con l’ambiente Milan e si è messo a lavorare per cercare di arrivare pronto alla prima partita contro il Lecce. Essendoci la sosta per le nazionali, non tutti i giocatori sono a sua disposizione. Tra coloro che mancano a Milanello c’è Rafael Leao, impegnato col Portogallo Under 21.

Il numero 17 rossonero è uno dei calciatori sul quale il nuovo allenatore punta molto. Finora è stato tra i pochi a salvarsi nel negativo avvio di campionato della squadra. Ha mostrato lampi di talento importanti e un potenziale per diventare un top player se lavorerà con umiltà e impegno. Pioli non può che ripartire da lui nella ricerca di dare una svolta al Diavolo.

Milan, Rafael Leao come Chiesa con Pioli?

Oggi La Gazzetta dello Sport spiega che il nuovo tecnico del Milan potrebbe valorizzare Leao come ha già fatto con Federico Chiesa alla Fiorentina. Dietro la crescita dell’ormai celebre figlio d’arte c’è anche lo zampino di Pioli, che nella stagione 2017-2018 lo ha aiutato a consacrarsi in Serie A. Aveva 20 anni, gli stessi che ha oggi il talento portoghese arrivato dal Lille.

Chiesa divenne un punto di riferimento per la Fiorentina e Pioli vuole replicare con Leao nel Milan. L’idea è quella di utilizzarlo come esterno offensivo sinistro, sfruttando le sue doti fisiche e la sua velocità. Contro il Genoa è stato utilizzato pure da prima punta, però lì sembra che l’allenatore originario di Parma voglia rilanciare Krzysztof Piatek.

Nel probabile 4-3-3 di Pioli il tridente offensivo verrebbe composto da Suso, Piatek e Leao. Quest’ultimo sarà a disposizione di Pioli nel fine settimana, dato che il Portogallo Under 21 ha domani contro l’Olanda l’unico appuntamento di questa pausa nazionali. Lo spagnolo è rimasto a Milanello, non avendo ricevuto la convocazione, mentre il polacco rientrerà all’inizio della prossima settimana.

Scaroni promuove Pioli: “Serio e preparato. Vogliamo la Champions”