Home Milan News Ancelotti e van Basten ricordano il Milan di Sacchi

Ancelotti e van Basten ricordano il Milan di Sacchi

Carlo Ancelotti e Marco van Basten tra presenti al Festival dello Sport di Trento. I due ex rossoneri hanno ricordato il Milan degli immortali di Arrigo Sacchi. 

Marco van Basten
Marco van Basten (©Getty Images)

Nel corso del Festival dello Sport organizzato dalla Gazzetta dello Sport, sono arrivate numerose dichiarazioni dagli ex giocatori del Milan presenti all’evento. Tra questi: Marco van Basten e Carlo Ancelotti.

Le due ex leggende rossonere hanno raccontato il grande Milan di Arrigo Sacchi. Queste le parole di Carletto Ancelotti: “Con Sacchi persi subito quattro-cinque chili, ricordo ancora la preoccupazione di mia madre. Adesso si chiamerebbe ‘lavoro di forza’”.

La rivoluzione di Arrigo Sacchi raccontata dall’allievo Ancelotti: “La grande novità fu proprio la nuova metodologia di lavoro. Da sempre il calcio italiano era fatto di riscaldamento e partitella. Con Arrigo cambiò tutto, impostando un lavoro sia sul piano fisico, sia su quello tattico. Poi le altre squadre si adeguarono. Io, Massaro e Baresi eravamo quelli più scarsi in mezzo a così tanto talento”.

Milan, Baresi: “Capisco i tifosi. I giocatori ricordino una cosa!”

Van Basten: “Finale di Champions Milan-Steaua indimenticabile”

Dichiarazioni anche per Marco van Basten nel corso dell’evento dedicato agli “immortali” del grande Milan anni ’90: “All’inizio non stavo tanto bene, sentivo dolore alla caviglia, stavo sperimentando una realtà molto diversa. In Olanda eravamo abituati a parlare di tattica, in Italia se lo facevi pensavano si volesse attaccare l’allenatore.

Poi il ricordo della prima finale di Champions League, nel 1989 a Barcellona, Milan-Steaua: “Non succede spesso che tutti i giocatori siano in grande forma. Vincere una finale così, per 4-0, in maniera tanto netta, è stato incredibile. Una grandissima festa e una serata molto particolare. Impossibile da dimenticare”.

Milan: l’intervista di Zvonimir Boban