Home Milan News Boban: “Bisogna soffrire per ottenere risultati. Pioli ha tante qualità”

Boban: “Bisogna soffrire per ottenere risultati. Pioli ha tante qualità”

Zvonimir Boban ha rilasciato un’intervista esclusiva con Carlo Pellegatti. Il dirigente rossonero ha parlato del momento del Milan, di Pioli e del suo passato. 

Oggi Zvonimir Boban è stato ospite a Trento dell’evento organizzato dalla Gazzetta dello Sport – Festival dello Sport – che si tiene ogni anno nel capoluogo trentino.

Lo Chief Football Officer del Milan ha parlato ai tanti giornalisti presenti del momento attuale della squadra rossonera e dell’esonero di Giampaolo. Ha inoltre rilasciato un’altra intervista per Carlo Pellegatti, noto giornalista di fede rossonera.

Sul ritorno del Milan vincente e dal bel gioco: “Speriamo proprio, la speranza è di vedere un Milan che gioca bene e che fa risultato, speranza per tutti i milanisti, per tutti noi. E’ un momento difficile. Bisogna soffrire per ottenere i risultati, stiamo soffrendo un po’ troppo, speriamo di cambiare la rotta”.

Empacher a Casa Milan: proposti due calciatori

Boban su Pioli e l’esperienza al Milan

Su Stefano Pioli, nuovo allenatore rossonero: “Pioli è una persona seria, un uomo intelligente, maturo. Un uomo forte. È un allenatore di grande esperienza, ha fatto giocare sempre bene le sue squadra, con risultati a volte di grande livello, a volte meno, ma è normale. Speriamo che con noi ottenga grandi risultati”. 

Sulla sua esperienza da calciatore al Milan: “Quando sono arrivato al Milan nel 1991 sono dovuto andare a Bari perché i documenti non arrivarono in tempo. Ho fatto 5 mesi di gavetta. Dopo sono tornato ed ero la ruota di scorta anche in quella preparazione. Sono andato dritto, lottando per me stesso, per la mia società, il mio club e per ottenere dei risultati. Non mi pento di nulla, rifarei sempre questa scelta”.

Sull’attuale esperienza da dirigente: Qui siamo appena partiti eh, da tre mesi. Il Milan è una grande società, da qualche anno non sta arrivando quello che i tifosi vorrebbero, quello a cui tutti eravamo abituati. Ma bisogna capire che per ricostruire ci vuole tempo, non è detto che sarà subito”.

Dalla Spagna: Rakitic svalutato, anche il Milan su di lui