Home Milan News Milan, i motivi della nuova perdita. Idea settlement per l’UEFA

Milan, i motivi della nuova perdita. Idea settlement per l’UEFA

Milan, nuova grave perdita e peggior bilancio in 120 anni di storia: ecco motivi e possibili conseguente dopo il nuovo allarme finanziario. 

Ivan Gazidis Milan
Ivan Gazidis (©Getty Images)

Milan e la nuova perdita record in bilancio, di circa -155,9 milioni come rivelato di recente da La Repubblica. Un passivo che trova precise spiegazioni nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport.

Come infatti rivela la rosea, i costi del club, oggi, ammontano a 373 milioni di euro. In aumento del 5,1%, mentre salgono anche quelli relativi al personale: +34,4 milioni, da 150,4 a 184,8 milioni di cui 141,5 milioni legati ai compensi contrattuali dei giocatori.

Il tutto mentre parallelamente sono diminuite le plusvalenze derivate dalla vendita dei giocatori, i ricavi da stadio e soprattutto quelli commerciali. La Champions aiuterebbe moltissimo, ma la squadra non cresce se non aumentano i ricavi e quest’ultimi non aumentano se la squadra non cresce. Un cane che si morde la coda.

Una cessione importante potrebbe rompere parte della catena, soprattutto se avverrebbe già a gennaio. Ma il Milan smentisce l’ipotesi, sia perché privarsi di un top player sarebbe incoerente rispetto al progetto di crescita, ma ha anche ragioni diplomatiche: non vuole creare agitazione nello spogliatoio e non vuole spaventare l’intero ambiente. 

Nel frattempo non si sta aggravando la posizione con l’UEFA, ma c’è sempre da chiarire cosa succederà in merito alla stagione 2018/19: il Milan conta di aver già scontato la pena con l’esclusione dall’Europa e i relativi mancati introiti, ma a Nyon potrebbero richiedere ulteriori accertamenti in caso di una nuova qualificazione nelle coppe europee.

L’organo internazionale, in quel caso, sceglierà come intervenire: se escludere ancora il club dal giro internazionale, accompagnarlo in un percorso di risalita triennale (Settlement Agreement: probabile) o multarlo di nuovo. Quel che è certo è che, soprattutto adesso, bisogna fare i conti col peggior bilancio in 120 anni di storia.

 

Conti, nuovo possibile inizio: Milan-Lecce da non sbagliare