Home Milan News Milan beffato da Calderoni: il Lecce rovina l’esordio a Pioli

Milan beffato da Calderoni: il Lecce rovina l’esordio a Pioli

babacar donnarumma Milan Lecce
Babacar mette in gol sul rigore respinto da Donnarumma in Milan-Lecce (©Getty Images)

Stasera a San Siro si è disputata Milan-Lecce, partita valida per l’ottava giornata del campionato Serie A 2019-2020. Un match molto atteso, visto che si trattava del primo con Stefano Pioli sulla panchina rossonera.

Risultato finale di 2-2. Primo tempo dominato dal Diavolo, che si porta sull’1-0 grazie a un bel gol di Hakan Calhanoglu. A inizio ripresa pareggio della squadra di Fabio Liverani con Babacar, che sbaglia il rigore ma poi mette dentro il pallone sulla respinta di Gianluigi Donnarumma. Milan nuovamente avanti con Krzysztof Piatek all’81’, ma nel secondo dei sei minuti di recupero arriva la beffa firmata Marco Calderoni.

Serie A, Milan-Lecce 2-2: cronaca e risultato finale

Il Milan inizia subito molto bene: dopo neanche un minuto Rafael Leao chiama Gabriel alla parata sul suo tiro di destro in area. Sulla respinta Paquetà vince il rimpallo col Rossettini, ma il pallone va alto. Al 3′ ancora il portoghese si fa notare con una conclusione di sinistro sull’esterno della rete.

I rossoneri continuano a macinare gioco e all’11’ è Calhanoglu, su assist di Suso, a incrociare col destro in area senza trovare la porta. Poco dopo buon inserimento in area leccese di Biglia, che salta Gabriel e sul tentativo di cross trova un difensore giallorosso a salvare in maniera provvidenziale. Al 13′ bel tiro di Calhanoglu col sinistro, palla alta di poco. Ci prova anche Paquetà col sinistro dalla distanza, però neppure lui inquadra lo specchio.

Al 20′ Milan in vantaggio con Calhanoglu, bravissimo con un potente tiro diagonale di destro in area a battere Gabriel sul suo palo. Quattro minuti dopo Leao viene ben servito da Theo Hernandez, ma sulla conclusione a botta sicura c’è il muro difensivo pugliese a respingere. Al 29′ Suso rientra sul piede mancino e calcia, trovando Gabriel a mettere in corner. Al 39′ accelerazione devastante di Theo Hernandez, che taglia bene il campo e serve proprio Suso, il cui tentativo di cross viene deviato in angolo.

Il Lecce si fa vedere nel finale di primo tempo. Al 41′ Falco manda alto su una conclusione al volo di sinistro scaturita grazie a un cross di Mancosu. Sempre lui due minuti dopo rientra sul sinistro fuori area e prova a battere Donnarumma, che però blocca facilmente.

A inizio ripresa Liverani mette subito Farias per Falco. Al 51′ il brasiliano ci prova da lontano, ma Donnarumma para senza affanni. Il Milan risponde tre minuti dopo con Paquetà, che però non inquadra la porta. Poco dopo è Leao a rendersi protagonista nell’area del Lecce, ma viene neutralizzato al momento decisivo.

Al 56′ contropiede del Lecce, provvidenziale Conti in scivolata ad anticipare Mancosu in area. Subito dopo Leao in area calcia sull’esterno della rete da posizione defilata. Al 61′ l’arbitro Pasqua concede un calcio di rigore alla squadra di Liverani per il tocco di braccio di Conti su cross di Farias. Babacar dagli 11 metri si fa respingere il tiro da Donnarumma, ma poi mette dentro sul tap-in segnando l’1-1. Al 65′ rovesciata di Mancosu, palla fuori. Gli ospiti sono pericolosi in questa fase.

Il Milan reagisce: al 66′ traversa colpita da Calhanoglu su corner e poi tiro di Kessie dall’interno dell’area senza trovare la porta. Pioli un attimo dopo mette Piatek e Krunic per Leao e Paquetà. Al 72′ buona coordinazione di Calhanoglu col destro, pallone fuori alla sinistra di Gabriel. Al 78′ ci prova Hernandez col sinistro, ma Gabriel blocca senza problemi.

Pioli all’80’ si gioca la carta Rebic, che rimpiazza Kessie. Un minuto dopo bell’inserimento in area di Calhanoglu e assist perfetto per Piatek, che di destro di prima intenzione porta il Milan sul 2-1. Il Lecce non molla. All’85’ Lucioni manda alto di testa sugli sviluppi di un corner.

L’arbitro Pasqua concede dei minuti di recupero. Nel secondo Calderoni trova il 2-2 con una bella conclusione di sinistro dalla distanza che batte Donnarumma. Un bolide sul quale Gigio non riesce ad opporsi. Il Diavolo prova a reagire, ma il Lecce riesce a difendere il risultato e strappare un punto importante a San Siro.

Milan-Lecce, dodici tiri in porta nel primo tempo