Maldini e il tentativo per Zaniolo: il retroscena

Il fantasista giallorosso Nicolò Zaniolo è un pupillo di Paolo Maldini, che nella scorsa sessione di mercato ha provato a chiederlo alla Roma.

Nicolò Zaniolo
Nicolò Zaniolo (Getty Images)

Domani si gioca all’Olimpico Roma-Milan, match valido per la nona giornata di campionato e che determinerà chi tra le due contendenti potrà risollevare la testa dopo un periodo difficile.

In campo ci sarà sicuramente Nicolò Zaniolo, fantasista giallorosso considerato tra i talenti migliori e di maggior prospettiva nel panorama calcistico italiano.

Il classe ’99 ha diversi estimatori, tra i quali anche alcuni dirigenti del Milan. In particolare Paolo Maldini, uno che di talento se ne intende non poco. Un retroscena estivo svelato da Calciomercato.com ha confermato tale parere.

Roma-Milan, probabili formazioni: torna Calabria, Leão verso la conferma

Calciomercato Milan, la tentazione di Maldini: Zaniolo per Suso

Il tutto risalirebbe al mese di luglio, in piena sessione estiva; la Roma era alla ricerca di un esterno offensivo nelle corde del gioco di Paulo Fonseca.

La prima idea dei giallorossi fu di virare su Jesus Suso, fantasista del Milan valutato non meno di 40 milioni di euro, ovvero il prezzo della sua clausola rescissoria.

Una cifra enorme per le casse della Roma, considerando che all’epoca dei fatti il Milan vedeva in Suso un calciatore quasi intoccabile, un titolarissimo e un fulcro centrale nei piani dell’allora tecnico Marco Giampaolo.

Maldini lanciò una provocazione in sede di trattativa ai giallorossi: il cartellino di Zaniolo in cambio di quello di Suso. Una pazza idea dell’attuale direttore dell’area tecnica milanista che ovviamente non si è mai concretizzata.

Impossibile pensare che la Roma accettasse uno scambio del genere, visto che Zaniolo è considerato un patrimonio giallorosso: non a caso il d.s. Petrachi è riuscito successivamente anche a strappare il rinnovo contrattuale del classe ’99.

Il Milan nel frattempo continua a stimarlo, ma al momento non vi sono le condizioni per ingaggiarlo; l’unico pensiero riguarda la partita di domani all’Olimpico, nella quale Zaniolo dovrà essere limitato da Romagnoli e compagni.

Honda disperato: “Perché nessuna offerta per me?” – FOTO