Nuovo San Siro, Milan e Inter infastidite: suggerimenti non graditi

Nuovo San Siro, Milan e Inter insistono per l’abbattimento dell’attuale stadio. Lunedì è in programma una riunione decisiva ma quanto filtra già non piace ai club. Le ultimissime.

Stadio San Siro Giuseppe Meazza
San Siro (©Getty Images)

Nuovo San Siro, verdetto decisivo in arrivo. Come infatti riferisce Tuttosport oggi in edicola, è atteso per lunedì l’incontro del Consiglio Comunale che dirà tanto sul futuro del nuovo stadio.

Come evidenzia il quotidiano, non conterà solo il voto ma anche il contenuto. Perché è probabile che la maggioranza dell’aula approvi l’esistenza di ‘pubblico interesse’, ma bisognerà poi capire anche che tipo di vincoli verranno dati per il semaforo verde. Tipo la rifunzionalizzazione dell’attuale San Siro. Nelle ultime ore, del resto, anche il sindaco Giuseppe Sala ha aperto alla coesistenza di due strutture, col Meazza che avrebbe una seconda vita anche senza le due squadre.

Ma Milan e Inter continuano ad avere un atteggiamento piuttosto rigido a tal riguardo. Non capiscono perché entrino in gioco certe variabili che non sono previste dalla Legge Stadi e sono convince di aver seguito la procedura corretta. Le proprietà si aspettava un voto favorevole o contrario, ma non suggerimenti di modifica del progetto. Ed ecco che allora potrebbe riprendere forza la soluzione di una nuova casa lontana da San Siro. Non a caso – ribadisce Ts – si sta già muovendo un advisor internazionale per capire eventualmente altre zone disponibili.

Milan, Pioli insiste su Biglia. Così sarà gestito Bennacer