Home Milan News Gazidis: “Ecco il progetto Elliott. Rinforzi esperti? Non li escludo”

Gazidis: “Ecco il progetto Elliott. Rinforzi esperti? Non li escludo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:16

Ivan Gazidis oggi nell’assemblea dei soci del Milan ha parlato del progetto di Elliott per riportate il club al top. Si è espresso su calciomercato, sponsor, bilancio e altri aspetti importanti.

Ivan Gazidis ac milan
Ivan Gazidis (foto AC Milan)

Ivan Gazidis oggi presente a Casa Milan per l’attesa Assemblea dei Soci. Grande curiosità di conoscere il suo pensiero sulla situazione attuale del club e soprattutto di sapere le strategie per il rilancio ad alti livelli.

L’amministratore delegato rossonero ha voluto chiarire che la proprietà Elliott Management Corporation non intende attendere a lungo per il ritorno al top: “Elliott ha una visione chiara e audace: riportare il Milan ad alti livelli e non metterci 10 o 15 anni. So che manca ancora tanta strada e che ci vorrà tempo. Si tratta di una bella sfida, ma la proprietà vuole raggiungere il successo e i tifosi saranno orgogliosi”.

Gazidis ha voluto rimarcare che il fondo americano creato da Paul Singer in questi mesi si è impegnato a livello finanziario immettendo molti soldi nel Milan: «Si sta lavorando per dare stabilità al club finanziariamente. Sono stati effettuati aumenti di capitale per 368 milioni e nonostante le perdite abbiamo fatto investimenti nelle finestre di calciomercato».

L’ex CEO dell’Arsenal ha avuto modo di commentare il momento attuale della squadra e di parlare anche dell’idea di progetto presente pure a livello di calciomercato: «Inizio di stagione deludente, però sosteniamo Pioli e pensiamo che saprà riportare la squadra nella corretta direzione. Abbiamo accettato l’esclusione dall’Europa e serve portare il club in linea con il Fair Play Finanziario. Pur monitorando i costi, vogliamo rinforzare l’organico e la nostra strategia è quella di investire su giovani talenti che possano diventare top player. Ma non escludiamo di prendere elementi di esperienza che possano essere dei leader e aiutare i compagni. Boban e Maldini stanno lavorando bene, ma serve tempo. Non dobbiamo sprecare soldi su calciatori in declino, vogliamo una squadra che abbia un futuro e solidità finanziaria».

Inevitabile affrontare con Gazidis il tema dei ricavi commerciali, visto che questi sono scesi e sono necessari nuovi sponsor per aumentare il fatturato societario: «Anche in questo caso c’è bisogno di tempo, il mercato degli sponsor è competitivo e vogliamo garantire sponsorizzazioni in tutti i settori. Intendiamo replicare i modelli vincenti di business di altri club. Stiamo ampliando il team commerciale e facendo investimenti nelle infrastrutture e nel digitale».

L’amministratore delegato del Milan conferma l’importanza del progetto stadio per la crescita futura: «Elliott si sta prendendo un impegno ingente per il club e per la città con un investimento da 1.2 miliardi. Ciò serve a finanziare una squadra che torni ad alti livello. Vogliamo avere successo».

Wanda Nara rivela: “Icardi poteva finire al Milan”