Rinnovo Donnarumma, Raiola chiede l’aumento: la risposta di Gazidis

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

Il rinnovo di Gianluigi Donnarumma è un altro problema difficile da gestire per il Milan. In scadenza a giugno 2021, Mino Raiola spinge per un aumento degli attuali 6 milioni. Di fronte a questa richiesta la risposta di Ivan Gazidis non può che essere negativa.

Come riportato da Milanisti Non Evoluti su Facebook, la richiesta dell’agente italo-olandese è di 8,5 milioni più bonus. Proposta respinta dall’amministratore delegato rossonero, che invece risponde con il prolungamento di un solo anno e una riduzione dell’ingaggio a 4,5 milioni. Dinanzi a questa proposta, la reazione di Raiola non potrà essere che negativa. E in questo andrà a perderci soltanto il Milan perché significa che Donnarumma finirà presto sul mercato. Con un solo altro anno e mezzo di contratto, sarà difficile strappare la cifra che un giocatore del genere meriterebbe.

Brasile-Israele: Kakà, ammonizione social e selfie con l’arbitro – VIDEO

Milan, Donnarumma si allontana

Un’indiscrezione che fa tremare i tifosi rossoneri. Gigio è l’unico fenomeno di questa squadra insieme a Theo Hernandez e Rafael Leao. Perderlo significa lasciar andar via uno dei portieri più forti al mondo e un potenziale campione. Donnarumma ha infatti tutto per diventare il migliore in assoluto nel suo ruolo. A soli 20 anni ha già raggiunto numeri importanti e ha la personalità per imporsi a livelli altissimi. In questo Milan è quasi sprecato. I ragazzi come lui meriterebbero già di giocare la Champions League.

La speranza è che il Milan possa avere un cambio di rotta, così da convincere Gazidis a cercare un punto d’incontro (e non di scontro) con Raiola. La volontà di Donnarumma è sicuramente importante, ma è chiaro che dal punto di vista professionale non farà mai un passo indietro sul piano economico. I rossoneri perderebbero così una ghiotta occasione di realizzare una plusvalenza importante perché, come già detto, con solo un anno e mezzo di contratto è difficile strappare la cifra giusta.

Milan-SPAL, fuori Suso: Castillejo vince il ballottaggio