Home Milan News Vieira: “Fortunato ad andare al Milan. Baresi e Maldini grandi esempi”

Vieira: “Fortunato ad andare al Milan. Baresi e Maldini grandi esempi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:47

Patrick Vieira ricorda la sua breve avventura al Milan positivamente, dato che ha potuto apprendere tanto dai vari campioni presenti a Milanello.

Patrick Vieira
Patrick Vieira (©Getty Images)

Patrick Vieira è stato un grande centrocampista in passato, affermandosi soprattutto con la maglia dell’Arsenal e Francia. Ma lo abbiamo visto anche in Serie A con le maglie di Juventus, Inter e prima ancora Milan.

Il francese arrivò in rossonero nel lontano 1995, proveniente dal Cannes. Era un talento molto promettente, ma fece fatica a trovare spazio nella squadra che in quella stagione vinse lo Scudetto con Fabio Capello. Solo 5 presenze totali prima di trasferirsi nei Gunners e diventare uno dei migliori al mondo nel suo ruolo. Al Milan c’erano grandi giocatori, però la bocciatura del classe 1976 avvenne in maniera prematura.

Oggi Vieira ha parlato ai microfoni di Sky Sport e ha ricordato l’esperienza vissuta a Milanello, ritenuta comunque utile per la sua crescita: «La mia fortuna è stata quella di arrivare al Milan quando era nel grande periodo. Avevo 20 anni quando sono arrivai nello spogliatoio c’erano calciatori come Maldini, Baresi e Costacurta, che mi hanno fatto capire che il calcio è un lavoro, oltre che un gioco. Osservare come si comportavano in campo e fuori mi ha aiutato a fare carriera».

Oggi nello spogliatoio rossonero mancano quegli esempi che invece Vieira, attuale allenatore del Nizza, ha potuto guardare per migliorare. Non a caso il Milan per gennaio intende prendere un paio di rinforzi di esperienza, il gruppo è troppo giovane e qualche elemento maturo farebbe comodo.

Milan, cessione di Kessie per finanziare il mercato a gennaio