Home Milan News Brasile, Rivaldo critico: “Sbagliato dare la 10 a Paquetà”

Brasile, Rivaldo critico: “Sbagliato dare la 10 a Paquetà”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00

Dure considerazioni dell’ex campione brasiliano Rivaldo, tutt’altro che concorde con l’assegnare la 10 verdeoro al milanista Paquetà.

Paquetà in Argentina-Brasile
Lucas Paquetà (©Getty Images)

Grande onorificenza ieri per Lucas Paquetà: il centrocampista del Milan è stato insignito della storica maglia numero 10 del Brasile dal suo c.t. Tite.

Nell’amichevole contro l’Argentina, persa per 1-0 dai brasiliani sul campo neutro in Arabia Saudita, Paquetà ha però giocato solo un tempo senza entusiasmare, sostituito al 46′ minuto da Philippe Coutinho.

La scelta di assegnare al talento rossonero una maglia così importante è stata aspramente criticata da un ex campione come Rivaldo. Il brasiliano, che in carriera ha anche difeso i colori del Milan, è stato uno dei migliori numeri dieci della storia recente verdeoro.

Sul suo profilo Instagram l’ex fantasista e campione del mondo ha puntato il dito soprattutto su Tite, facendo intendere che è errata la decisione di dare certe responsabilità a Paquetà: “Ho visto Brasile-Argentina e sono triste vedendo cosa è successo alla maglia numero 10 data a Paquetá: quella maglia è rispettata in tutto il mondo e non deve andare in panchina o giocare metà partita.

Prima di Paquetà l’hanno infatti portata sulle spalle grandi campioni: “E’ conosciuta da tutti perché è stata indossata da Pelé, Rivelino, Zico, Rivaldo, Kaka, Ronaldinho e Neymar. Non biasimo il giocatore ma Tite e il suo staff che conoscono il peso di quel numero. Non devono bruciare un 22enne che può avere un grande futuro”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Assisti o jogo entre Brasil 🇧🇷 x Argentina 🇦🇷 e fiquei muito triste de ver o que aconteceu com a camisa 10. Deram a camisa 10 para o Paquetá contra a Argentina. Camisa que é respeitada mundialmente. Esta camisa não é para ficar no banco e muito menos sair no intervalo, porque é a camisa que o mundo conhece e respeita porque foi usada e honrada por Pelé, Rivelino, Zico, Rivaldo, Kaká, Ronaldinho, Neymar. O jogador não tem culpa, mas a comissão técnica sim, pois eles sabem do peso desta camisa e também que poderia queimar o garoto de 22 anos que pode ter um grande futuro com a seleção brasileira. Da mesma forma que o treinador quis proteger o Rodrygo, que está jogando muito bem no Real Madrid, para esse jogo, poderia ter protegido o Paquetá de jogar com essa camisa. Todos nós sabemos que Brasil 🇧🇷 e Argentina 🇦🇷 nunca será um jogo amistoso.

Un post condiviso da Rivaldo Ferreira (@rivaldo) in data:

José Mauri: “Ho fallito io o il progetto Milan?”