Home Calciomercato Milan Milan, riecco Piatek: i suoi goal ‘chiamano’ Ibrahimovic?

Milan, riecco Piatek: i suoi goal ‘chiamano’ Ibrahimovic?

Milan, può essere Krzysztof Piatek la chiave per Zlatan Ibrahimovic. Ma non facendogli spazio con un prestito al Genoa. A convincere Zlatan, piuttosto, potrebbero essere proprio i suoi goal… 

verona milan highlights
Krzysztof Piatek (©Getty Images)

Milan, sprazzi del vero Krzysztof Piatek. Il Pistolero, nel pieno di una crisi inimmaginabile, ieri ha infatti ritrovato il goal in nazionale, per un’esultanza con la Polonia che mancava dallo scorso giugno. Il tutto mentre il Diavolo pensa a un eventuale e clamoroso prestito per gennaio.

Il grave infortunio di Christian Kouame, le voci di un possibile approdo di Zlatan Ibrahimovic e le difficoltà del bomber polacco nel ritrovare se stesso. Tutti i pezzi del puzzle, visti così, si potrebbero incastrare, col Diavolo che si rilancerebbe con Ibrahimovic e con Piatek che tornerebbe a lavorare con serenità per ritrovare se stesso.

Milan, Piatek ‘chiama’ Ibrahimovic?

Ma come evidenzia Tuttosport oggi in edicola, in realtà è tutto poco percorribile e soprattutto per motivi economici: dopo aver sborsato 35 milioni di euro per ingaggiarlo, come farebbero i dirigenti a prestarlo alla stessa società che ha incassato fior di milioni? Il calcio ci ha insegnato che non va mai escluso niente, soprattutto in sede di mercato, ma a oggi – evidenza il giornale – appare uno scenario improbabile al di là di tutto.

Fatto sta che Piatek può comunque essere indirettamente la chiave per un effettivo approdo di Ibrahimovic. Perché lo svedese potrebbe essere interessato a un ritorno solo con un Diavolo lontano dalla zona salvezza piuttosto che nel pieno. E goal di Piatek, quindi, da qui a gennaio, potrebbero avere una duplice funzione. Favorire il rilancio del Milan da una parte e aprire a il colpo ad effetto dall’altra.

Milano, Bologna o Napoli. Nel frattempo sembrerebbero queste le possibili destinazioni di Zlatan. Il 38enne è attualmente in vacanza e si è preso tempo fino a metà dicembre per rompere gli indugi. La pista partenopea sembrerebbe man mano sfumare, e così potrebbe tutto diventare corsa a due tra rossoneri ed emiliani.

Paquetá, ora la svolta: i numeri confermano la crescita