Home Calciomercato Milan Rodriguez-Milan, si decide il futuro: incontro con l’agente

Rodriguez-Milan, si decide il futuro: incontro con l’agente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:08

Ricardo Rodriguez prossimo all’addio? Oggi a Casa Milan incontro importante tra l’agente e la società rossonera per capire il futuro.

Ricardo Rodriguez
Ricardo Rodriguez (©Getty Images)

Tra i calciatori maggiormente deludenti in questo inizio di stagione in casa Milan c’è anche Ricardo Rodriguez, terzino svizzero classe ’92.

Da titolarissimo efficace ed esperto, il difensore elvetico si è trasformato in una sorta di calciatore ‘di troppo’, un elemento non più così affidabile e sostituibile.

Non a caso l’arrivo di Theo Hernandez ha causato automaticamente l’esclusione di Rodriguez dai piani di Stefano Pioli, che nella sua formazione titolare preferisce ampiamente la corsa e la spensieratezza del francese, inserito di recente anche nella Top 11 di Opta Sport tra i migliori calciatori delle prime dodici giornate.

Calhanoglu vuole tornare in Bundesliga: il Milan attende offerte

Calciomercato Milan, si decide il destino di Ricardo Rodriguez

Oggi potrebbe essere una giornata determinante per stabilire il futuro di Rodriguez, che da settimane è stato inserito nella lista dei cedibili del Milan già a gennaio.

Secondo l’indiscrezione di Nicolò Schira, giornalista della Gazzetta dello Sport, l’agente di Rodriguez sarà ospite dalle ore 16 in poi presso la sede di Casa Milan.

L’intento è quello di dialogare con la dirigenza rossonera, in particolare con Zvonimir Boban, per valutare il futuro del suo assistito, che è legato al Milan ma allo stesso tempo comincia a sentirsi trattato come un esubero.

tweet schira
Foto Twitter

Da non escludere dunque una possibile cessione già nella sessione di mercato di gennaio 2020, quando il Milan dovrà cercare di fare cassa per il bene dei suoi conti ed eventualmente per reinvestire il ricavato su altri obiettivi.

Rodriguez di fatto è uno dei sacrificabili, visto che il difensore ha anche ricevuto apprezzamenti da Germania e Inghilterra. Oggi si farà il punto della situazione: se l’entourage dello svizzero riceverà pareri negativi dal Milan, l’addio a gennaio diventerà un’opzione praticamente automatica.

Nuovo Stadio, Scaroni: “Il Comune sia più chiaro. Valutiamo altre ipotesi”