Mancini leader della Roma. Milan, che rimpianto in estate

Gianluca Mancini era stato uno dei profili visionati da Paolo Maldini per il Milan la scorsa estate. Il difensore sta facendo grandi cose con la Roma.

Gianluca Mancini
Gianluca Mancini (©Getty Images)

Il Milan la scorsa estatte ha provato a rinforzare la rosa in tutti i reparti, e uno di quelli individuati era la difesa. In particolare il difensore centrale, con l’unica certezza che era Alessio Romagnoli.

Le condizioni di Mattia Caldara non convincevano, così come le prestazioni altalenanti di Mateo Musacchio. Tra i profili ricercati, c’è stato anche Gianluca Mancini, difesnore centrale di proprietà dell’Atalanta. C’erano stati dei colloqui tra Paolo Maldini e l’agente del difensore Beppe Riso, ma l’investimento era parecchio oneroso e non alla portata delle casse rossonere.

Una trattativa vera e propria, come riportano i colleghi di calciomercato.com, non c’è stata tra Milan e Atalanta. Ne ha approfittato la Roma, che ha chiuso per l’acquisto del giovane centrale per una cifra di 25 milioni di euro.

Piatek non saluta i bambini, web infuriato: la foto

Calciomercato Milan | Cercato Mancini, preso Duarte

Classe 1996, Mancini è arrivato alla Roma per sostituire Kostas Manolas finito al Napoli, e nel corso delle ultime partite ha anche sostituito De Rossi da centrocampista davanti la difesa. I tanti infortuni in casa giallorossa hanno costretto Fonseca a schierare Mancini a centrocampo, anche con ottimi risultati.

Un po’ teso nelle prime partite, poi Mancini si è preso la Roma grazie all’influenza positiva dell’esperto Smalling al suo fianco. Il giovane centrale giallorosso ha anch mostrato buona qualità tecnica (non è un caso abbia giocato anche a centrocampo), caratteristica nella quale Manolas peccava in confronto.

E il Milan si trova a rimpiangere un potenziale acquisto che sarebbe stato più che importante per i rossoneri. Che invece hanno speso 10 milioni di euro per Leo Duarte, il quale non sta convincendo affatto.

Tottenham, Mourinho allontana Ibrahimovic: “Abbiamo già Kane”