Donnarumma vince il “Best Italian Player Under 21” di Tuttosport

DONNARUMMA GOLDEN BOY ITALIANO 2019 | Donnarumma ha vinto il premio “Best Italia Player Under 21” di Tuttosport

Gigio Donnarumma
Gigio Donnarumma (©Getty Images)

Gianluigi Donnarumma non è più soltanto un giovane di belle speranze. Invece è una realtà ben consolidata nel calcio italiano, oltre che nel Milan. Oggi ha ricevuto un riconoscimento importante da parte di Tuttosport, che ha premiato Joao Felix con il Golden Boy 2019: un trofeo molto importante per i giovani d’Europa. Lo scorso anno lo vinse Matthijs de Ligt, che poi qualche mese dopo è arrivato in Italia, alla Juventus. Difficilmente succederà lo stesso anche per il fuoriclasse portoghese, pagato 120 milioni in estate dall’Atletico Madrid.

Donnarumma invece vince il premio “Best Italian Player Under 21”. Anche lui era in corsa per il Golden Boy, ma ha chiuso in ottava posizione. Gli è stato però assegnato quest’altro importante riconoscimento: ha avuto la meglio su Nicolò Zaniolo, un’altra bellissima realtà del nostro calcio e della Roma. Un bel traguardo per il nostro Gigio, che per le potenzialità e le qualità che ha può ambire a trofei ben più importanti. Questo però è già un primo passo di spessore. Tuttosport ha dedicato anche un premio alla Golden Girl 2019: si tratta di Giada Greggi, centrocampista della Roma. Anche per lei è un momento di grande soddisfazione.

Tuttosport – Milan, Ibrahimovic ha dubbi: vede solo svantaggi in rossonero

Milan, Donnarumma e il rinnovo

Donnarumma intanto si sta confermando su livelli altissimi, ma su questo c’erano davvero pochi dubbi. Gigio è una delle poche certezze di questo Milan. Che non riesce ad imporsi e a lottare concretamente per il quarto posto. Ecco, la Champions League, uno dei motivi che rende ancor più difficile il già difficile rinnovo del portiere classe 1999. Mino Raiola è lì, pronto a chiedere un adeguamento importante; dall’altra parte Ivan Gazidis ha in mente addirittura di abbassargli l’ingaggio. Senza la partecipazione alla competizione più importante d’Europa diventa tutto più complicato.

Un portiere come Donnarumma, che a 20 anni ha già raggiunto un livello di maturità tecnico incredibile, deve giocare la Champions. Lo sa bene Raiola, che spinge per questo motivo per la cessione. Gigio è legatissimo al Milan e, se fosse per lui, continuerebbe la sua avventura in rossonero senza problemi. Ma poi c’è l’ambizione personale, inevitabile in un giovane giocatore. Tutti vogliono giocare quel torneo, figuriamoci un ragazzo come lui che sa di poter arrivare al top. Maldini, Boban e Massara hanno un compito durissimo: convincerlo che la giocherà presto con la maglia del Milan. Serve “un miracolo“, come ha detto Giacomo Bonaventura. Onestà intellettuale. A proposito: anche Jack è un assistito di Raiola ed è in scadenza a giugno prossimo.

Calciomercato Milan, da Borini a Rebic: esterni in uscita