Home Milan News Milan, Elliott pensa a una rivoluzione? Spunta l’idea Rangnick

Milan, Elliott pensa a una rivoluzione? Spunta l’idea Rangnick

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:54

Ralf Rangnick, capo dell’area sportiva Red Bull, potrebbe essere il nome sul quale Elliott e Ivan Gazidis punteranno per il futuro rilancio del Milan.

Ralf Rangnick
Ralf Rangnick (©Getty Images)

Sono anni di grande instabilità per il Milan, che ha cambiato tre proprietà in poco tempo e anche la dirigenza. Inoltre, i risultati sul campo scarseggiano e dunque i tifosi sono preoccupati per il futuro.

Se la stagione 2019/2020 dovesse concludersi in maniera fallimentare, non sono esclusi colpi di scena per maggio-giugno. Qualcosa nel management sportivo possa cambiare. Le posizioni di Paolo Maldini, Zvonimir Boban e Frederic Massara dipendono dai risultati. Stesso discorso per tutti coloro che fanno il medesimo lavoro e per gli allenatori.

News Milan, futura rivoluzione con Ralf Rangnick?

La proprietà Elliott e l’amministratore delegato Ivan Gazidis valuteranno il loro operato. Intanto il giornalista Dario Donato su calciomercato.com rivela un’idea che circola a Casa Milan: ingaggiare Ralf Rangnick e dare via ad un’autentica rivoluzione per rilanciare il club.

Il 61enne tedesco è oggi a capo dell’area sportiva della galassia calcistica Red Bull, che comprende squadre note come il Lipsia e il Salisburgo oltre a New York e Bragantino. Si occupa pure di scouting e relazioni esterne. Ha ampi poteri e sta raggiungendo dei risultati in questi anni. Nel 2013 ha iniziato a lavorare per il colosso austriaco, dopo le tante stagioni da allenatore, e si è dimostrato un ottimo dirigente a 360°.

Rangnick è stato contattato dal Manchester United come potenziale candidato per assumere il ruolo di direttore tecnico. Ma dopo un incontro con il plenipotenziario dei Red Devils Ed Woodward, quest’ultimo avrebbe espresso dubbi in merito alle deleghe che lo stesso tedesco avrebbe potuto richiedere per entrare in società. In precedenza pure il Bayern Monaco aveva pensato a lui per sostituire Nico Kovac in panchina.

Il dossier riguardante Rangnick è arrivato sulla scrivania di Gazidis, secondo calciomercato.com con il benestare di Gordon Singer. Il figlio di Paul Singer, fondatore di Elliott Management Corporation, è sempre più interessato alla gestione diretta del club rossonero. L’idea di puntare sull’attuale dirigente dell’area sportiva Red Bull avrebbe un impatto rivoluzionario nel Milan.

Rangnick in un’intervista a The Guardian ha dichiarato: “Voglio avere potere decisionale su tutte le aree di sviluppo del club”. La sua figura andrebbe a collidere con le altre presenti oggi nel management sportivo milanista. Comunque, per adesso si tratta solamente di un’idea e sarà difficile tramutarla in qualcosa di concreto. Il gruppo Red Bull se lo vuole tenere stretto e lui stesso valuterà bene eventuali cambiamenti.

Gazzetta – Milan, a gennaio nuovo tentativo per Demiral