Musacchio apre a Ibrahimovic: “Sempre positivo avere grandi giocatori”

Mateo Musacchio ha parlato a Sky Sport in vista di Parma-Milan. Crede ancora nell’Europa e nel rilancio di Krzysztof Piatek. Non gli dispiacerebbe il ritorno di Zlatan Ibrahimovic.

Mateo Musacchio
Mateo Musacchio (©Getty Images)

Mateo Musacchio è alla terza stagione nel Milan, la seconda da titolare fisso dopo che nella prima era stato un’alternativa alla coppia Bonucci-Romagnoli. Il suo rendimento non è sempre stato costantemente positivo, ragione per il quale diversi tifosi auspicano l’arrivo di un nuovo difensore centrale.

Un rinforzo nel reparto dovrebbe comunque arrivare, visto che Leo Duarte si è infortunato e ancora non si sa se Mattia Caldara darà garanzie. Rimane il giovane Matteo Gabbia, positivo nelle amichevoli estive e mai utilizzato in partite ufficiali. Il nome forte per gennaio 2020 è quello di Merih Demiral della Juventus, ma la società valuta pure altri profili.

Musacchio su Parma-Milan, Piatek e Ibrahimovic

Musacchio ha rilasciato un’intervista a Sky Sport e ha avuto modo di parlare sia delle sue condizioni fisiche che della prossima partita Parma-Milan. Queste le sue dichiarazioni: «Ho giocato contro il Napoli dopo l’infortunio e mi sono sentito positivamente. Adesso fare risultati è ciò che conta maggiormente. Contro il Napoli abbiamo fatto una buona prestazione, però non abbiamo ottenuto i 3 punti. Siamo consapevoli che il Milan non può stare in questa posizione della classifica, fa male e stiamo lavorando per uscirne. Con il Parma opportunità da non fallire, andremo là per dare il 120%».

Il difensore centrale rossonero è stato interpellato pure sulla recente cena di gruppo assieme a mister Stefano Pioli: «La cena è stata un’ occasione importante per fare squadra e stare uniti, è stata una bella serata. Pioli e Giampaolo sono diversi, ma entrambi grandi allenatori».

L’argentino crede nella possibilità di qualificarsi in Europa, anche se oggi la classifica è molto negativa e bisogna recuperare tanti punti: «Abbiamo la forza e c’è tempo ancora, ma dobbiamo pensare partita per partita e poi vedremo dove siamo».

Sul fatto di essere uno dei leader dello spogliatoio, Musacchio commenta: «Io so quello che posso dare lavoro sempre al massimo, ho sempre fatto cosi».

Il giocatore rossonero viene domandato del rendimento di Krzysztof Piatek che sta faticando molto rispetto alla sorprendente passata stagione: «E’ vero che adesso non sta facendo gol come lo scorso anno – spiega – ma dobbiamo aiutarlo tutti quanti perché è un grande giocatore».

Mateo è stato interpellato pure sulla possibilità che Zlatan Ibrahimovic faccia ritorno a Milanello e non si è mostrato affatto contrario: «E’ un grandissimo giocatore, l’ha dimostrato e avere grandi giocatori è sempre una cosa buona».

Verso Parma-Milan: dubbio Paquetà, Calhanoglu torna mezzala?