Commisso conferma: “Vicino al Milan, hanno fatto una porcheria”

Rocco Commisso, attuale proprietario della Fiorentina, ribadisce che fu ad un passo dall’acquisto del Milan da Yonghong Li nell’estate 2018.

Rocco Commisso presidente Fiorentina
Rocco Commisso (©Getty Images)

Rocco Commisso è tra i nuovi personaggi più interessanti del calcio italiano. Il miliardario italo-americano ha una personalità particolare e non è mai banale quando parla.

Il proprietario della Fiorentina ha progetti importanti per riportare in alto il club toscano. Vuole costruire un nuovo centro sportivo da 70 milioni di euro e ha già avuto l’ok. Inoltre ha iniziato a lavorare sul restyling dello stadio Artemio Franchi, pur non scartando la possibilità di costruirne uno nuovo. C’è l’ipotesi Mercafir oggetto di valutazioni.

Oggi Commisso è intervenuto a Radio 24 nel corso della trasmissione Tutti Convocati e ha rilasciato un po’ di dichiarazioni interessanti. Innanzitutto ha spiegato un concetto importante: «Gli altri investitori che sono qui non sono tutti 100% soldi loro. Io lo faccio con soldi miei, non ho partner. Ci sono voluti 90 anni per fare un investimento di 70 milioni per un centro sportivo che rimane alla Fiorentina».

L’imprenditore di origine calabrese ha confermato che nell’estate 2018 avrebbe potuto diventare patron del Milan, ma tutto saltò e il club finì al fondo Elliott: «Sono stato vicinissimo al Milan, hanno fatto una porcheria».

A Commisso viene domandato se anche la Fiorentina sia in corsa per Zlatan Ibrahimovic, però nega e fa una battuta: «No, non ci sto pensando. Ci sono già io che sono vecchio qui». Il 38enne attaccante svedese dovrebbe tornare in Italia, forse proprio al Milan…

Stadio Milan-Inter, rischio rottura col Comune: la situazione