Milan, incontro con l’agente di Demiral: i dettagli

Calciomercato Milan: incontro con l’agente di Merih Demiral per capire i margini di un trasferimento a gennaio. Anche l’Arsenal sul centrale della Juventus.

Merih Demiral Milan incontro agente
Merih Demiral (©Getty Images)

Un obbligo assoluto per la dirigenza rossonera è trovare un rinforzo nel corso del calciomercato di gennaio per la difesa. Serve rimpiazzare Leo Duarte, arrivato la scorsa estate dal Flamengo per 10 milioni di euro, e indisponibile almeno fino a febbraio-marzo.

Il primo nome sulla lista di Maldini, Boban e Massara è Merih Demiral della Juventus. Da tempo accostato al Milan in questi mesi, e già vicino la scorsa estate. Nuovi aggiornamenti da Nicolò Schira, giornalista della Gazzetta dello Sport, che su Twitter scrive di un incontro dei rossoneri con l’agente di Demiral. Le parti avrebbero discusso della possibilità di un trasferimento a gennaio.

Da registrare però che sul centrale turco c’è anche la forte concorrenza di altre squadre, su tutte quella dell’Arsenal. Anche i Gunners – stando a queste indiscrezioni – hanno parlato con l’agente del calciatore.

Bisognerà capire quali siano poi le reali intenzioni della Juventus, che pare non voglia cedere il calciatore, secondo quanto scritto da Schira su Twitter. Poi, ammesso e non concesso che venga messo in vendita, chissà a che cifra. Le richieste saranno certamente superiori ai 40 milioni di euro.

Ricordiamo che Demiral è un classe 1998, compirà 22 anni il prossimo marzo. Con la Juve in questo inizio di stagione ha collezionato soltanto 1 presenza, in campionato, lo scorso 21 settembre. Poi è sempre stato in panchina, anche durante le gare di Champions League.

Piatek-Milan, avanti insieme: rifiutate già due proposte

Calciomercato Milan, il difensore centrale è una necessità

La difesa del Milan perde pezzi. Leo Duarte si è operato lo scorso 28 novembre in Svezia per una frattura al calcagno sinistro e starà fuori almeno 3-4 mesi. Ad oggi il Milan ha soltanto due difensori titolarissimi a disposizione: Romagnoli e Musacchio.

Alessio Romagnoli è sempre stato titolare in questo inizio di stagione. Poi c’è Mateo Musacchio, il quale è rientrato due settimane fa dopo oltre 20 giorni di stop per un problema muscolare. Periodo nel quale ha giocato titolare proprio Duarte. I tre titolari di inizio stagione erano loro.

Più indietro Mattia Caldara, il quale è guarito ma non è fisicamente pronto per sostenere una partita ufficiale. Stefano Pioli lo ha mandato a giocare già tre partite con Milan Primavera.

C’è anche il giovane Matteo Gabbia, classe 1999, che può essere schierato. Ma ha poca esperienza, e potrebbe essere un rischio. Soprattutto per questo Milan che non naviga in acque tranquille. Le pressioni potrebbero essere parecchio alte per un 20enne, seppur già nel giro dell’Italia U20.

Milan-Ibrahimovic, tutti in attesa: anche lo spogliatoio freme