CorSport – Ibrahimovic-Milan, Bologna pronto a chiedere Piatek  

Milan, spunta la pista Bologna per Krzysztof Piatek? Come rivela il CorSport, il club emiliano sarebbe pronto a chiederlo in prestito con l’approdo di Ibrahimovic in rossonero. 

Krzysztof Piatek
Krzysztof Piatek (©Getty Images)

Bologna-Milan, doppia posta in palio. Da una parte tre punti fondamentali, dall’altra Zlatan Ibrahimovic. Perché come riferisce il CorSport oggi in edicola, malgrado le parole pronunciate nell’ultima intervista, Sinisa Mihajlovic non si è arreso e non ha perso le speranze.

Il tecnico serbo, piuttosto, è pronto a telefonare di nuovo all’attaccante per sapere gli sviluppi. E ciò accadrà presto, ossia già nelle prossime ore. Il tutto già con un piano B tra le mani per il 50enne di Vukovar. Così da non farsi trovare impreparati.

Bologna, idea Piatek con Ibrahimovic al Milan

L’alternativa di Mihajlovc a Ibra – rivela il CorSport – è Moise Kean. Con Mino Raiola che, non portando Ibrahimovic, rimedierebbe comunque con l’ex juventino. Ma potrebbe esserci un ulteriore scenario sullo sfondo, il quale vede intrecciare ancora i destini delle due società.

Nel caso in cui dovesse sfumare anche la pista che porterebbe a Kean, infatti, Walter Sabatini e Riccardo Bigon parlerebbero poi con Zvonimir Boban e Paolo Maldini per chiedere il prestito di Krzysztof Piatek, che a quel punto – sottolinea il quotidiano – di sicuro non resterebbe al Diavolo per accomodarsi in panchina.

Bologna-Milan di domani sera, dunque, sarà anche un’occasione per portare avanti eventuali operazioni di mercato. Anche perché Mihajlovic, al di là di tutto, si sta inevitabilmente rendendo conto che il bomber scandinavo è sempre più proiettato verso il rossonero.

Ecco perché l’allenatore, parallelamente, ora sta iniziando un’opera di convincimento anche con Kean. Il Ct Roberto Mancini gli ha riferito che solo giocando con continuità potrebbe sperare in una chance per l’Europeo, e l’allenatore croato gli sta offrendo quest’occasione proprio attraverso il Bologna. Chiuso all’Everton, il 19enne nato a Vercelli potrebbe ricoprire qualsiasi ruolo dell’attacco in rossoblu.

Ma prima di qualsiasi spostamento, Raiola vuole prima capire che scenari si svilupperanno in casa Everton. Esonerato Marco Silva dopo la disfatta nel derby contro il Liverpool, la panchina è stata affidata momentaneamente a Duncan Ferguson. Il noto agente vuole quindi capire chi approderà e comprendere i piani della nuova guida tecnica. Se anche quest’ultima non volesse puntare sul talento classe 2000, ecco allora che sarebbe pronto un ritorno in Italia in prestito.

Bologna-Milan, probabili formazioni: confermato Bonaventura, altra chance per Piatek?