Home Calciomercato Milan Milan, obiettivi Demiral o Todibo per gennaio: le richieste 

Milan, obiettivi Demiral o Todibo per gennaio: le richieste 

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:59

Milan, caccia a un difensore: oltre al vecchio obiettivo juventino Mehdi Demiral, ora prende corpo anche la pista blaugrana riguardante il 19enne Jean-Clair Todibo. Le situazioni. 

Jean-Clair Todibo (©Getty Images)

Jean-Clair Todibo e Mehdi Demiral: come ribadisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, sono loro i due grandi obiettivi del Milan in vista di gennaio. Due rinforzi da Champions, considerando che sono stati entrambi protagonisti nell’ultima giornata della fase a gironi.

Il 19enne francese si è distinto in Inter-Barcellona, mentre il difensore juventino ha giocato con personalità a Leverkusen. Nonostante ciò, sono entrambi potenzialmente sul mercato. Sia l’uno che l’altro, infatti, hanno raccolto poco in quest’avvio di stagione e gradirebbero una maggior continuità per il 2020.

Milan, obiettivi Demiral e Todibo: le situazioni

Del resto il solo Mattia Caldara, seppur pronto a debuttare in Serie A, da solo non basta per il Diavolo. Considerando soprattutto l’infortunio di Léo Duarte, serve anche un acquisto vero per la formazione di Stefano Pioli. Così oltre al capitolo riguardante Zlatan Ibrahimovic, la società si è messa seriamente in moto anche sul fronte retroguardia.

Demiral, a tal proposito, è sempre stata la prima idea nonché principale obiettivo, ma la Juventus non ha svenduto in estate e non lo farà nemmeno adesso. 18 milioni non erano stati sufficienti in estate e non lo saranno a gennaio, piuttosto la richiesta si avvicina quasi ai 30. Il Diavolo, tuttavia, non demorde e proverà con delle formule alternative.

Ecco perché ha poi preso corpi la pista riguardante Todibo. Forte fisicamente e dotato anche di una certa tecnica come ha dimostrato la gara di San Siro, sarebbe un rinforzo più economico rispetto al turco. Il Milan, infatti, potrebbe usufruire di un super sconti per il classe 99. Non pagherebbe certo il valore della clausola rescissoria di 150 milioni di euro, ma ‘soltanto’ 10 che la società rossonera considera una cifra ragionevole.

Paolo Maldini ed Eric Abidal, i rispettivi dirigenti, ne stanno già parlando. La trattativa – evidenzia la GdS – è già in piedi, proseguirà nelle prossime settimane ed è un qualcosa di concreto: l’idea milanista resta quella del prestito con diritto o obbligo di riscatto, mentre l’intenzione del Barça è quella di conservare comunque un diritto futuro di recompra.

Milan, pronto il rinnovo per Bonaventura: Jack vuole il Diavolo