Milan-Sassuolo, Pioli: “Dovevamo vincere, serve precisione. Leao bene”

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©Getty Images)

Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine di Milan-Sassuolo 0-0. Oggi a San Siro sperava di vincere, come successo contro Parma e Bologna, però così non è stato.

Questi i suoi primi commenti dopo il match di questa giornata di campionato: «Potevamo fare qualcosa di più nel primo tempo, nel secondo tempo abbiamo fatto di tutto. Abbiamo avuto 9-10 occasione chiare, volevamo e dovevamo vincere. Non ci siamo riusciti, dobbiamo fare meglio».

Poi gli è stato chiesto di Rafael Leao, autore di una buona prestazione con due legni colpiti: «C’è la possibilità per tutti di farsi trovare pronti ed essere schierati, poi devo scegliere io. Altre volte che era entrato i giudizi erano stati diversi, oggi ha fatto bene. Oggi dovevamo vincere, però ora serve pensare alla prossima partita. Serve più precisione, ci sono stati errori tecnici che possono costare caro».

Con Giacomo Bonaventura in campo, anche i compagni sembrano giocare meglio: «Questione di qualità dei giocatori, che hanno senso del gioco e sanno leggere le situazioni. Oggi abbiamo fatto belle cose, non c’è stata determinazione e qualità per fare gol. Abbiamo costruito tanto. Partita molto dispendiosa, abbiamo fatto pressione alta correndo tanto avanti e indietro. Bisogna sfruttare qualche giocata maggiormente diretta, cercando maggiore profondità. Difficile recriminare su quanto costruito, la squadra ha giocato. Servono precisione e determinazione».

Pioli difende Krzysztof Piatek da qualche critica: «Non è questione di Piatek, è cresciuto. Serve equilibrio nelle valutazioni, non è che non abbiamo vinto per colpa sua oggi. Dovevamo fare tutti meglio negli ultimi 16 metri».

Milan-Sassuolo 0-0: pagelle, tabellino e voti. Poca cattiveria, Leao sfortunato