Milan, c’è il sì di Todibo: l’ostacolo è la formula 

Milan, c’è la disponibilità di Jean-Clair Todibo per un trasferimento a gennaio: Diavolo e Barça trattano, c’è un solo ostacolo a frenare la trattativa. 

Jean-Clair Todibo (©Getty Images)

Jean-Clair Todibo dice sì al Milan in vista di gennaio. Come rivelano i colleghi di Calciomercato.com, il difensore francese ha dato la sua piena disponibilità a un trasferimento in rossonero già nell’immediata sessione invernale.

Il giocatore – si legge – gradirebbe un’esperienza in Italia, con la decisione che è già stata comunicata sia al Barcellona che al Milan stesso. Le due società, adesso, sono in contatto per capire la fattibilità dell’affare.

Milan-Todibo: il nodo della trattativa

C’è la volontà di chiudere da entrambe le parti, ma il nodo resta la formula: i blaugrana vorrebbero come sempre una clausola di riacquisto per tutelarsi in caso di exploit, mentre il Milan non vuole valorizzare giocatori per altri club. Stile quanto successo in estate con Mehdi Demiral della Juventus.

Ecco perché il discorso non è semplice. Ma i lavori sono in corso per trovare un possibile punto d’intesa, sempre che proprio Demiral non si liberi dalla Juve che per il momento però non dà segnali di apertura o sconti. Sarà tempo di scelte anche sul volume economico dell’investimento in difesa: Todibo – riferisce il portale – non vale meno di 20-25 milioni di euro, mentre il 21enne turco quasi il doppio.

Ora dovrà essere il Milan a decidere. Quel che è certo è che la dirigenza è parecchio interessata al talento transalpino, con Paolo Maldini ed Eric Abidal a stretto contatto. Fisicità imponente, giovane e futuribile come piace a Ivan Gazidis e con una personalità fuori e con una personalità importante: sono questi gli elementi che hanno convinto il Diavolo a provarci.

Il Dt Maldini, nel pre partita di Milan-Sassuolo, si è espresso così sul capitolo difensivo: “Sinceramente siamo aperti a vedere giocatori di talento al di là del ruolo. Abbiamo il problema Duarte che ci ha messo un po’ in crisi in difesa anche se Caldara sta tornando a un livello di forma buono. Vedremo”. 

Icona scimmie per l’anti-razzismo, il Milan: “In totale disaccordo”