Home Milan News Pioli: “Atteggiamento sbagliato, non siamo questi. Ibrahimovic aiuterebbe”

Pioli: “Atteggiamento sbagliato, non siamo questi. Ibrahimovic aiuterebbe”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:58
Stefano Pioli Atalanta Milan
Stefano Pioli (©Getty Images)

Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di DAZN al termine di Atalanta-Milan 5-0, match valido per la 17^ giornata del campionato Serie A 2019/2020. Sconfitta umiliante per la sua squadra.

Questi i primi commenti del mister rossonero da Bergamo: «Abbiamo sbagliato la partita contro l’avversario peggiore che potesse capitare. Non abbiamo approcciato bene la gara. Non siamo questi, nelle altre partite lo abbiamo dimostrato. Oggi ci sono anche nostri demeriti e dobbiamo lavorare tanto per migliorare».

Perdere ci sta, ma non così. Pioli risponde: «Bisognava gestire meglio. Abbiamo avuto poca lucidità tecnica e tattica. Abbiamo sbagliato approccio e concesso troppi spazi. Tanti errori commessi, dobbiamo tutti lavorare meglio. Io per primo. Prestazione di oggi gravemente insufficiente».

Al Milan manca qualcuno con carisma e personalità. Il mister replica: «Coi giovani stare nelle difficoltà delle partite è più complicato. Mi aspettavo una reazione, invece non ci siamo riusciti. Dovevamo essere maggiormente lucidi tatticamente. La società sa le valutazioni che sto facendo, vedremo cosa succederà nel mercato. Noi non siamo quelli di oggi, lo fossimo ci sarebbero tanti cambiamenti da fare. Bisogna ripartire da atteggiamenti diversi da quelli di oggi».

L’allenatore rossonero prosegue così: «Dopo l’inizio negativo, potevo cambiare. Ma in realtà lo faccio sempre di far scaldare i giocatori. Siamo partiti male, pensavo che nel secondo tempo potessimo riprendere la gara. Invece ci siamo disuniti e lasciato spazi, quindi siamo andati in difficoltà».

Zlatan Ibrahimovic sarebbe utile al Milan? Pioli spiega: «Domande da fare alla dirigenza. Se ne parla da un mese e mezzo. Un campione che alzerebbe la competitività, la voglia e la determinazione per aumentare il livello negli allenamenti e giungere in condizione migliore alle partite. Io primo responsabile, ma anche i giocatori. Si doveva fare meglio. Bisognerà ripartire meglio, abbiamo giocato sotto le nostre possibilità».

Milan umiliato a Bergamo: l’Atalanta asfalta 5-0 i rossoneri