Todibo prende tempo: non c’è solo il Milan in corsa

Calciomercato Milan | Jean-Clair Todibo deve ancora decidere la squadra nella quale giocare in caso di trasferimento dal Barcellona. Ci sono più opzioni.

Jean-Clair Todibo
Jean-Clair Todibo (©Getty Images)

Da settimane il Milan è in pressing per assicurarsi Jean-Clair Todibo, ma la trattativa è tutt’altro che vicina alla conclusione. Nonostante alcune voci dessero per prossima la chiusura, in realtà lo scenario sembra diverso.

Il club rossonero con il Barcellona sta ancora discutendo di cifre e formula dell’operazione. Qualche giorno fa in Italia si era parlato di accordo tra le due società, ma poi dalla Spagna è giunta la smentita dei blaugrana. Le parti rimangono in contatto, Paolo Maldini spera di riuscire ad assicurarsi il 20enne difensore francese al più presto.

Calciomercato Milan, Todibo deve decidere il suo futuro

Oggi il quotidiano Corriere dello Sport conferma che Todibo stesso deve ancora prendere una decisione. Ha deciso di prendersi del tempo per scegliere la squadra nella quale trasferirsi in questo mercato di gennaio 2020. A Barcellona non gioca e dunque andare altrove è la soluzione migliore per trovare continuità e crescere.

Oltre al Milan, anche altri club lo hanno messo nel mirino. Deciso il pressing di Bayer Leverkusen e Schalke 04 in Bundesliga, ma in corsa per Todibo ci sono pure Monaco e Nizza. Le pretendenti non mancano per il talentuoso difensore, che vuole valutare bene prima di decidere.

Ovviamente Maldini e Boban valuteranno a loro volta delle alternative. La dirigenza rossonera non deve farsi trovare impreparata nel caso in cui l’ex Tolosa scegliesse un’altra squadra. Senza scordare che, comunque, serve raggiungere l’intesa completa con il Barcellona. Prima dell’Epifania potrebbero esserci novità interessanti.

L’agente di Todibo a breve dovrebbe incontrare la società blaugrana per fare un punto della situazione e parlare di futuro. Dalla Spagna era più volte emerso il desiderio del Barça di non perdere il controllo del cartellino del giocatore. Dunque formule come il prestito secco o la cessione con diritto di recompra erano molto gradite. Al Milan non stanno granché bene e neppure ad altre società.

Calciomercato Milan | L’Atalanta rivuole Caldara in prestito a gennaio