Home Editoriali Rebic, from zero to hero: la nuova arma del Milan

Rebic, from zero to hero: la nuova arma del Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:28

Il Milan sta riscoprendo Ante Rebic, autore di una grande prestazione con due gol contro l’Udinese. Ora Stefano Pioli ha un’opzione in più in attacco.

Ante Rebic
Ante Rebic (©Getty Images)

Ante Rebic eroe a sorpresa di Milan-Udinese. Una doppietta fondamentale del croato, che a inizio secondo tempo ha segnato il gol dell’1-1 e al 93′ quello del 3-2 finale. Partito dalla panchina, ha poi saputo essere decisivo.

Già in Coppa Italia contro la SPAL aveva mostrato di essere un giocatore diverso da quello anonimo visto nei precedenti mesi in rossonero. Al netto di alcuni errori, in parte comprensibili per uno che non gioca praticamente mai, era stato in grado di regalare tre assist puliti non sfruttati dai compagni.

Rebic contro l’Udinese ha avuto un impatto impressionante. Subito il gol dopo l’ingresso, poi più volte ha saputo creare problemi alla squadra friulana. È un giocatore veloce e dotato tecnicamente, sa saltare l’uomo e dunque può essere un’arma importante per Stefano Pioli. Il mister ha visto che il croato può essere utile alla causa e nel 4-4-2 sembra trovarsi a suo agio.

La rete del 3-2 è stata una bella prodezza, considerando che è stato molto freddo e lucido nell’occasione. Ha calciato al momento giusto, evitando che il pallone venisse respinto o deviato da un avversario. Un gol che vale una vittoria fondamentale per il Milan, che si avvicina alla zona Europa League.

Aver riscoperto un giocatore come Rebic è molto importante per Pioli, che adesso sa di poterci contare. Era incredibile che, dopo quanto fatto tra Eintracht Francoforte e Croazia, in rossonero Ante fosse irriconoscibile. Vero che di occasioni ne ebbe poche, però non aveva mai impressionato. Ora finalmente è un giocatore che può dare un contributo importante al Milan e speriamo continui così.

Dalla Francia: duello Milan-Atalanta per Youssouf Fofana