Home Esclusive ML – Bolisega, lo scopritore di Piatek: “Sorpreso dal Milan, situazione assurda!”

ML – Bolisega, lo scopritore di Piatek: “Sorpreso dal Milan, situazione assurda!”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

Intervista esclusiva ad Andrzej Bolisega, lo scopritore di Krzysztof Piatek. Mercato, le panchine e Ibrahimovic, ecco il suo pensiero

andrzej bolisega
Andrzej Bolisega

Nel calcio le cose cambiano rapidamenten. Krzysztof Piatek ne è un esempio, l’ennesimo. Soltanto un anno fa era il trascinatore del Milan: i giornali avevano già azzardato paragoni illustri e San Siro saltava di gioia ad ogni suo gol.

Con l’inizio della nuova stagione, e la maglia numero nove sulle spalle, la situazione è praticamente opposta. Ieri sera Piatek è sceso in campo dal primo minuto in Coppa Italia contro il Torino e la prestazione è stata disastrosa. San Siro, che aveva creato un coro tutto per lui, non gli ha risparmiato qualche fischio.

Il suo futuro sembra ormai lontano dal Milan. C’è un’offerta dell’Hertha Berlino ma soprattutto il Tottenham. I rossoneri hanno soltanto tre giorni per riuscire a piazzarlo per evitare di trattenere in rosa un giocatore scontento e, ormai, inutile alla causa. Per provare a capire quale possa essere lo stato d’animo del giocatore, la redazione di MilanLive.it ha contattato Andrzej Bolisega, lo scopritore di Piatek.

MILAN-TOTTENHAM, SI PROVA A CHIUDERE PER PIATEK

Lo scopritore di Piatek: “Assurdo preferirgli un quasi 40enne”

Piatek vive un momento molto particolare. Lei che conosce così bene Krzysztof, qual è il suo pensiero?

Posso dire una cosa: tenere uno dei migliori attaccanti d’Europa in panchina è inimmaginabile e strano. Il Milan, ancora una volta, ha riportato Ibrahimovic, che ha un grande nome ed è una leggenda del club milanese, ma ha quasi quarant’anni…

Secondo lei potrebbe giocare insieme a Ibrahimovic?

Se puntano su di lui, allora Piatek dovrebbe giocargli accanto. Riesce a fare gol, lo ha già dimostrato a Genova e Milano, ma anche nella nazionale polacca, dove gioca vicino a Lewandowski“.

Non è molto d’accordo con tenere Piatek in panchina…

Sono sorpreso dall’allenatore del Milan lasci così facilmente Piątek in panchina. Oggi Kris è monitorato da grandi club come il Tottenham“.

Qual è secondo lei il problema principale di Piatek?

Ha bisogno di assist giusti. Per sfortuna, il centrocampo del Milan non ha la qualità o la creatività per passatti del genere. Nel Tottenham invece ci sarebbero i giocatori giusti per servirlo. Secondo me, il Milan dovrebbe iniziare a ricostruire la squadra dall’acquisto di centrocampisti di qualità e non da giocatori pronti per la pensione…“.