Home Calciomercato Milan Milan-Tottenham, si prova a chiudere per Piatek: la situazione

Milan-Tottenham, si prova a chiudere per Piatek: la situazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:51

Milan, dopo Suso tocca a Piatek: il club lavora per la cessione del centravanti polacco. Forse c’è una via di uscita per far tutti felici. 

Krzysztof Piatek Milan
Krzysztof Piatek (©Getty Images)

Piazzato Suso, ora tocca Krzysztof Piatek. Il Milan proverà a far cassa col bomber polacco nelle prossime ore di mercato, il quale ha toppato clamorosamente anche ieri. Un’altra insufficienza grave, la quale sa tanto di bocciatura definitiva.

Quella di ieri potrebbe essere stata infatti la sua ultima partita in rossonero. 30 milioni di euro: resta questa l’inderogabile richiesta del club rossonero. E niente prestiti con diritto di riscatto: la cessione dovrà avvenire per vie definitive.

Milan, dialogo col Tottenham per l’addio di Piatek

Come riferisce La Gazzetta dello Sport, a oggi è il Tottenham la soluzione più probabile per il centravanti polacco. Gli Spurs di José Mourinho, i quali necessitano di un centravanti dopo l’infortunio di Harry Kane. Le società sono infatti in contatto e stanno discutendo sulla formula del trasferimento.

Ma rispetto alle condizioni milaniste, gli inglesi vorrebbero usufruire di un prestito senza forzature definitive. Ovvero solo un diritto di acquisto. Il dialogo tra le parti così è continuo e proseguirà in giornata. E al di là delle vedute differenti, il proposito comune è di arrivare a una soluzione.

Una via di mezzo – rivela la GdS – potrebbe essere quella di legare il riscatto certo ai soliti numeri di presenza, gol o agli obiettivi di squadra. E l’incastro è possibile, assicura il quotidiano. Così tra tre giorni al massimo Piatek potrebbe vestire un’altra maglia, che sia il Tottenham o l’Hertha. Perché in tutto questo ormai è chiaro che Piatek non è più utile a questo Milan. Dalla Coppa Italia, proprio dove era partita la sua fantastica cavalcata italiana, è arrivato il verdetto conclusivo. L’ultimissima conferma. 

Milan, rifiutata la prima proposta per Florentino: le ultime